Log in

Social network: gli italiani vorrebbero giocare su Twitter

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Il popolo dei social network scommette su Twitter. O, meglio, vorrebbe farlo. Letteralmente. Nel sondaggio proposto da GiocoNewsPlayer.it ai suoi lettori, emerge chiaramente come il popolo dei navigatori sociali vorrebbe poter giocare…cinguettando. Nell’indagine proposta attraverso il sito internet del quotidiano online, proprio mentre nella Capitale andava in scena il Social Media Week – evento di massimo riferimento per il popolo social (e per l’industria) – veniva chiesto ai lettori di esprimere la propria preferenza rispetto ai vari social network attualmente presenti in rete indicando su quale di questi preferisce o preferirebbe giocare (visto che in alcuni è già possibile, come Facebook, mentre in altri non lo è ma potrebbe esserlo in futuro). E proprio per provare e interpretare – o perché no, a suggerire – la possibile evoluzione che potrebbero avere i social network quale nuovo luogo di intrattenimento, e non solo per lo scambio di opinioni, è stato pensato il sondaggio, il cui verdetto è stato piuttosto netto. La scelta principale dei votanti è stata Twitter. Segno evidente che gli utenti del social network – almeno quelli italiani – vorrebbero poter giocare tra un cinguettio ed un altro. A votare per Twitter sono stati il 34 percento dei partecipanti al sondaggio, con la seconda opzione più gettonata dai lettori che è stata Goggle Plus, con il 24 percento dei voti. Meglio di Facebook, che ha ottenuto solo il 20 percento. Dopo di questi, che rappresentano comunque i canali social più utilizzati nel nostro paese, si ha una distribuzione pressoché uniforme di preferenze, tra i vari social tematici e che rappresentano probabilmente delle nicchie di utenti. Come quelli più orientati al business (tipo Linkedin o Viadeo, entrambi con il 9 percento dei voti) o a specifici settori (le foto nel caso di Flickr, 5 percento dei voti, o la musica in quello di MySpace, 5 percento anche qui).
Insomma, dopo l’apertura al gioco di Facebook di ormai tanti anni fa, gli utenti italiani aspettano con piacere anche quella di Twitter. Staremo a vedere.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.