Log in

Tunisia: il subbuteo Ascoli apre la prima scuola in Africa

  • Scritto da Gt

Il Subbuteo fa scuola in Africa grazie al club di Ascoli con la collaborazione del team di Bologna. 

Una scuola di Subbuteo in Tunisia? Tutto vero, in Africa aprirà i battenti la prima scuola di “calcio da tavolo” del continente in questione. Protagonista il Subbuteo Club Ascoli che, dopo essersi assicurato le prestazioni del francese (di origini tunisine, dove è tornato da qualche mese) Faycal Rouis. Attraverso questo campione del subbuteo che nella vita fa l’architetto a Msaken - città tunisina dove vive con la moglie e 5 figli - ha deciso di portare il Subbuteo laggiù dove bambini e ragazzi hanno grosse difficoltà a integrarsi con culture di altri Paesi. E’ stato proprio il subbuteo ad aprire questa strada a Faycal il quale, per il suo Paese d’origine, diventa ambasciatore del subbuteo in Italia e magari anche in Europa.

Il Subbuteo Ascoli del presidente Luigi Miozzi , come si legge su Il Messaggero, e del d.s. e capitano Giuseppe Silvestri, in collaborazione con il Bologna Tigers Subbuteo, ha colto la palla al balzo e si è tuffato in questa avventura proprio nei giorni in cui la prima squadra sta per giocarsi la permanenza in serie A e quella di serie D ha conquistato la promozione in C. "In questo momento in cui si vogliono alzare i muri - dicono Silvestri e Miozzi - noi alziamo un ponte dimostrando che l’integrazione è possibile anche attraverso le piccole cose".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.