Log in

Fieracavalli formato famiglia: formazione, cultura, spettacolo e divertimento assicurato

  • Scritto da Redazione

Una passione che nasce già in tenera età quella per il cavallo e la sua storia e Fieracavalli, anche quest’anno, vuole soddisfare le aspettative dei più piccoli dedicando loro un intero padiglione e divertenti iniziative in diverse aree del quartiere espositivo.

Visitare la fiera di Verona dal 6 al 9 novembre è un’esperienza, un’emozione aperta a tutti i componenti della famiglia. Per i più piccoli le attività sono concentrate ne 'Il villaggio del bambino': così Fieracavalli ha titolato gli spazi del Padiglione 1. Un zona ludico-interattiva dedicata a tutti i bimbi che desiderano scoprire l’universo 'cavallo' e la natura che lo circonda. Ogni iniziativa, attraverso il filtro del divertimento, è studiata per avvicinare i bambini alla cultura equestre nelle sue diverse forme. Attraversando il villaggio si incontrano i percorsi della Fattoria Sociale e il “fantastico orto” di Peppa Pig, un laboratorio tematico sul Medioevo, con una tenda per scoprire tutte le curiosità di quest’epoca e, per finire, una mostra fotografica a cura di 'Ranch Academy' di Natalia Estrada, dove ammirare i piccoli cowboys nel vecchio west. E per i più coraggiosi due occasioni per 'toccare con mano' il mondo del cavallo: si parte con il battesimo della sella a cura della Fise per arrivare a delle vere e proprie lezioni per imparare le figure base del volteggio equestre a cura dell’Associazione La Fenice. Grande spazio dedicato anche all’ippoterapia grazie ad Anna Cavallaro - campionessa di volteggio e volontaria presso l’Associazione La Fenice - e alle sue esibizioni nelle giornate di sabato 8 e domenica 9, mentre l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie presenta un focus sugli interventi assistiti non solo con cavalli, ma anche con cani e asini, sempre protagonisti a Fieracavalli con il “Villaggio dell’Asino”. Non mancherà anche quest’anno: Un cavallo per amico, l’iniziativa dedicata alle scuole. Organizzato da Veronafiere in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona e la Banca Popolare di Verona – Gruppo Banco Popolare, il progetto propone – giovedì 6 e venerdì 7 – alle scuole primarie del Comune e della Provincia di Verona, spettacoli e percorsi dedicati al cavallo, alla natura e all’ambiente, in un’ottica di valorizzazione delle tradizioni e del territorio.

Ad alimentare il mito del cowboy e del selvaggio Far West, un’importante novità attende bambini e ragazzi nei padiglioni 11 e 12 al Westernshow, il cui ricco calendario include la “Città western a misura di bimbo” con iniziative interamente dedicate ai giovani cowboys e cowgirls, dai battesimi della sella americana su pony, ai caroselli e gimkane, fino ai baby rodei.

"Fieracavalli è spettacolo, divertimento, cultura, tradizione. Un insieme di aspetti capace di coinvolgere tutti nel modo più trasversale: campioni dello sport grandi e piccoli, aziende, esperti del settore, amanti del turismo equestre e famiglie", sottolinea Mario Rossini, vicedirettore generale di Veronafiere.

La rassegna si conferma capitale dello sport equestre anche per le nuove generazioni: nel programma delle competizioni, sono diverse le occasioni riservate infatti alle future stelle dell’equitazione. Il 27^ Concorso Nazionale Pony, in cui si sfidano le promesse del Salto Ostacoli italiano, le prove di stile e le gare miste del Progetto Giovani del circuito Fise. I cavalieri scelti in rappresentanza delle regioni italiane si confronteranno in due round in una competizione a squadre e una per regione scelte e iscritte dai comitati regionali Fise. Direttamente nel padiglione 8 del Pala BMW, dove si disputano le sessioni del Jumping Verona unica tappa italiana della Longines Fei World CupTM, si svolge invece la 39^ edizione della Coppa delle Regioni Under 21 che vede sfidarsi i giovani cavalieri sul filo dei secondi.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.