Log in

Ippica, i risultati del weekend di corse a San Siro, Agnano e Capannelle

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Marmiton al Premio Giulio Berlingieri, Tony Gio e Tantalio nelle gare di qualificazione al Gran Criterium e Radiofreccia Fi e Rania Lest al Gran Premio Europa: sono loro i vincitori delle gare disputatesi lo scorso fine settimana negli ippodromi di San Siro, Agnano e Capannelle.

 

 

MILANO GALOPPO - Pioggia incessante e pista molto pesante non hanno frenato il cavallo della scuderia ceca Elecktomontaze che si è aggiudicato il Premio Giulio Berlingieri, corsa siepi di Gruppo 2 che ha concluso la stagione 2014 a San Siro, nonostante le condizioni meteo proibitive, con terreno reso molto pesante dalla pioggia incessante e ininterrotta.
Il risultato della corsa ha rispettato il pronostico dalla vigilia, ma solo in retta d’arrivo il baio affidato al fantino Jan Faltejsek (tra i più esperti al mondo per le corse in ostacoli) è riuscito a staccare gli avversari. Dopo il ritiro di Imperioso, uno dei favoriti, per una non perfetta condizione fisica, gli otto cavalli partecipanti hanno disputato una corsa accorta e praticamente sempre in gruppo, anche a causa delle condizioni meteo e della pista. A metà tracciato Pastoral Causeway ha provato ad allungare di pochi metri ma è stato riassorbito dopo poche centinaia di metri.
Marmiton ha lanciato il suo attacco poco prima dell’ultima curva, e nonostante un’incertezza prima del penultimo ostacolo ha passato quasi subito Pastoral Causeway. A inizio retta d’arrivo, Faltejsek ha chiamato Marmiton allo spunto finale, Pastoral Causeway ha ceduto terreno, Wrestler ha tentato di colmare lo svantaggio ma è stato penalizzato da un atterraggio non perfetto dopo l’ultimo ostacolo. A questo punto Marmiton ha potuto allungare e proseguire in solitaria verso il palo d’arrivo, con Wrestler che è riuscito a togliere il secondo posto a Pastoral Causeway.

 

CONSEGNATI I PREMI SAN SIRO - L’ultima giornata di corse della stagione all’ippodromo di Milano ha visto la consegna dei Premi San Siro 2014, un’esibizione di caccia a cavallo con cani foxhound, e un simbolico colpo di cannone sparato dal Reggimento di artiglieria a cavallo con un obice Krupp modello 1906 da 75/27. Dopo la pausa per la stagione invernale, l’ippodromo del galoppo di San Siro riprenderà l’attività nella seconda metà del mese di marzo del 2015. Le ultime tre corse in programma non sono state disputate a causa del maltempo e delle condizioni della pista.


AGNANO TROTTO - In terra campana, altra domenica interessante incentrata sulle qualificazioni del Gran Criterium con in pista i 2 anni maschi e femmine in gara per l’ammissione al gran premio del 6 dicembre a Treviso (gruppo 1, € 165.000,00 metri 1600). In quindici al via sdoppiati in due corse (€ 16.500,00 cad.). Nella qualificazione denominata “B” vittoria di Tony Gio, il 2 anni figlio di Varenne e di Ilaria Jet, anche quest’ultima portacolori della scuderia napoletana Bivans che fa capo all’imprenditore Antonio Somma in premiazione con la figlia Giorgia (nella foto). Nella fase iniziale è andata in testa Tiffany Caf pilotata da Gianpaolo Minnucci sorpassata ai primi seicento metri da Temon Your Sm con Peppino Maisto in sulky, ma nella curva finale a quattrocento metri dalla meta passava Tony Gio condotto al successo in 1.14.8 da Mauro Baroncini. “Un cavallo che ha dei mezzi eccezionali di primissima categoria. Credo che possa migliorare molto. E’ stato impressionante come ha vinto oggi, avrebbe fatto tranquillamente un altro giro da protagonista” ha dichiarato il driver in premiazione. Secondo classificato Today Winner Font (V.P. Dell’Annunziata), terza Therry Caf con (D. Di Stefano)), quarta Tiffany Caf (Gp. Minnucci). Ordine di arrivo Qualificazione B GP Gran Criterium: 4-6-1-3. Rottura per il n.2 Troja D’Asolo.

 

I PIAZZATI - Nella qualificazione “A” vittoria di Tantalio (1.14.8) portacolori della Giroalfa (Allevamento Sant’Andrea, lo stesso di Prussia, vincitrice del Nazioni) guidato da Roberto Andreghetti con il training di Wolfan Ruth premiati dall’ad di Agnano Luca D’Angelo. “Tantalio ha sentito la cavalla di Minnucci affacciarsi ed è ripartito. E’ un cavallo duttile, diligente, sicuro si gioca una chance nella finale del 6 dicembre. Sa far tutto, può correre benissimo da dietro per cui è un vantaggio” le parole di Andreghetti dopo la corsa. Seconda Tiffany Dany (Gp. Minnucci), terzo Tommy Dei Ronchi (E. Bellei), quarto Tam Tam Roc (M. Racca), squalificati per rottura in corsa Tesoro Degli Dei, Tinamo Jet, Titanic Dany e in arrivo anche Tiffany Dany. Ordine di arrivo Qualificazione A GP Gran Criterium:: 2-5-3-1.


PRONOSTICI RISPETTATI A CAPANNELLE - Grande trotto e giornata con pronostici pienamente rispettati all’ippodromo Capannelle con i due gran premi riservati ai 4 anni. Gran Premio Europa al femminile con la vittoria dell’attesa Radiofreccia FI appartenente alla toscana scuderia Wave della famiglia Lami, allenata dal canadese Erik Bondo e guidata dal trentaduenne Federico Esposito. Per la figlia di Gamymed, unica femmina tra i dodici partenti e al quarto successo consecutivo in gran premio dopo quelli ottenuti nell’estate a Follonica, Montecatini e Bologna, si è trattato di una vittoria conseguita in maniera del tutto agevole, dopo aver conquistato il comando delle operazioni a metà gara.
Media di 1.13.2 nell’edizione romana del Gran Premio Europa, gruppo 1 con montepremi di 209.000 € sui 2100 metri. Nella scia della vincitrice, Re Italiano Ur, guidato da Enrico Bellei (Scuderia Stecca; 1.13.5) e Ringostar Treb, guidato da Roberto Vecchione (Scuderia Scarton Stable; 1.13.6).
L’allenatore Bondo ha annunciato che per la cavalla c’è ora in programma una trasferta a Parigi per il Criterium Contental del 21 dicembre.


RANIA LEST LA SPUNTA NEL FILLY - Nella prova riservata alle sole femmine, il Gran Premio d’Europa Filly (gruppo 2, 55.000 € sui metri 1640) è stata Rania Lest a rispettare il pronostico. La cavalla, appartenente a Leonardo Cecchi e Stefano Ciappi, anche loro toscani , allenata da Holger Ehlert e guidata da Roberto Vecchione si è imposta altrettanto chiaramente alla media di 1.12.0.
Piazza d’onore per Rodeo Drive Ok guidata da Pietro Guibellini (Scuderia Galla Placidia; 1.12.1) e terzo posto per Rosemary Gar guidata da Mario Minopoli junior (Scuderia Team Minopoli; 1.12.3).
Prossimo appuntamento di grande trotto all’Ippodromo Capannelle il 26 dicembre con il Gala Internazionale del Trotto e il Gran Premio Allevatori e relativo Filly.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.