Log in

San Rossore: programma ricco il 20 novembre

  • Scritto da Redazione

Terzo giovedì di novembre per le corse a San Rossore: per la prima volta un convegno articolato su sei prove, tutte ben riuscite da ogni punto di vista.

 

Due gli handicap di buona dotazione, uno per i puledri, l'altro per gli anziani. I più giovani si affrontano nel premio Fauglia sulla distanza dei 1.500 metri. Sono 11 al via con in evidenza una coppia calata da Endo Botti e formata da Max and Ruby e Desert Breeze. Le linee che si incrociano da tutta Italia non rendono semplice individuare i rivali. Lady San Rossore potrebbe essere una di questi, oppure il regole Heaven's Trionphe. Debutta per i nuovi colori della Scuderia del Colle Mascarpino, che è reduce da affermazione milanese.

Gli anziani chiuderanno il pomeriggio con il premio Cevoli, scelto come Seconda Tris nazionale, sulla distanza del chilometro e mezzo. Blindman ha peso severo ma merita la prima citazione. Viedma, John Sea e Drag Queens alcune possibili alternative. La sorpresa è Tropical Storm, atteso in progresso dopo il rientro.

Al rientro è invece Pepparone: il grigio non corre da giugno, è approdato nella scuderia di Elisa Castelli e difenderà i colori del suo nuovo proprietario Giovanni Atzeni (cugino di Andrea), noto in Piazza del Campo come Tittia e quattro volte vincitore del Palio di Siena, autore anche di un "cappotto" (vincendo, cioè i Palii di luglio e agosto) nel 2013.

Degna di nota anche la prova per Gr e Amazzoni: i nuovi criteri di programmazione adottati dall'Alfea e la crezione di un Trofeo a punti stanno richiamando partenti e in questo handicap sui 2.200 metri saranno in 13 al via. Terzo appuntamento per la San Rossore Ladies & Gents Cup che dopo le due prime corse offre una classifica puramente indicativa con Guglielmo Ferrero in vantaggio su Anna Lupinacci, Fabrizio Perego e Federico De Paola.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.