Log in

Ippica: da Nord a Sud corse ricche nel fine settimana

  • Scritto da Redazione

Ancora un fine settimana di corse negli ippodromi italiani. A Pisa il premio Grease è riservato ai 2 anni sui 1.900 metri. Cape Sunion e Zubaran hano un conto aperto e il secondo potrebbe invertire il risultato del recente, comune confronto che ha visto Cape Sunion svettare sul rivale. Sadowa D'Arcadia ha vinto due handicap consecutivi e tenta il tris mentre Punta Arenas è la ... punta del team Botti! La sorpresa è Fides et Ratio. I due anni hanno a disposizione anche il premio Crapom sui 1.200 metri.

Nataconleali ha l'occasione per vincere la sua prima corsa in carriera. Midnight Mistery ha esordito discretamente sulla pista mentre Valmelody, a segno e piazzata in corse a vendere, potrebbe mettere tutti nel sacco. Il premio Capo Bon, in chiusura di pomeriggio, è stato scelto come tris straordinaria. E' un handicap sui 1.900 metri con 14 cavalli dichiarati. Il pronostico può partire la peso leggero Retour de Chat che chiama in causa subito Be My Whisper. Il terzo nome è certamente quello di Edge of Passion, recentemente a segno a San Rossore. La corsa è incertissima con al via anche il vincitore della Coppa del Mar, Perfect Partner, che non ha però prestazioni positive recenti. King of Axum la sorpresa. In apertura di pomeriggio il premio Maria Sacco, prova riservata alle amazzoni e alle fantine inclusa nella San Rossore Women Cup. Kramer Drive e Giorgia Lamberti hanno ottime possibilità di vincere ma Kramer Drive e Anna Lupinacci saranno avversari ostici.

 

 

AGNANO - Nella ricca domenica prenatalizia Agnano trotto regala emozioni e grandi corse. A cominciare dalla riuscita edizione del gran premio Royal Mares, l'unica corsa internazionale per sole femmine, con 13 trottatrici al via nella 5^ corsa in palinsesto alle ore 16 (trofeo Allevamento Garigliano, gruppo 2, € 45.100,00 metri 1600): 1.Per Amore Gual (R. Vecchione), 2.Rodeo Drive Ok (P. Gubellini), 3.Linda Di Casei (A. Gocciadoro), 4.Tast Of Bourbon (J.P. Dubois), 5.Orsia (G. Minnucci), 6.Oudry Dei Veltri (G,. Ruocco), 7.Ogill Rum (G. Battistini), 8.Olona Ok (V.P. Dell'Annunziata), 9.Rosemary Gar (M. Minopoli jr), 10.Piccolarobytor (A. Di Nardo), 11.Ragusa Jet (G. Di Nardo), 12.Osiride D'Or (R. Gallucci), 13.Promavera As (D. Cangiano).

Nel pomeriggio si disputeranno anche la finale del palio dei proprietari, tris straordinaria (7^ corsa ore 17) per cavalli di 4 anni ed oltre, € 36.300,00 partenza con i nastri sulla distanza dei 2060/2100 metri e le finali best of Agnano con al via i migliori cavalli locali di tre, quattro anni ed anziani.

Le telecamere di Uniresat canale 220 del bouquet Sky Sport seguiranno in diretta il pomeriggio di corse, con collegamenti da Agnano trotto con gli studi di Roma per pronostici, commenti ed interviste ai vincitori, e dalle ore 13 l'assegnazione dei trofei Agnano Awards 2014 che eleggerà i migliori dell'anno della pista di Napoli, votati da giornalisti e rappresentanti del trotto campano: proprietario, allevatore, allenatore, guidatore, gentleman oltre all'emozione dell'anno vissuta grazie ad una corsa o ad un personaggio. La lunga domenica all'ippodromo prenderà il via alle ore 12 con ingresso gratuito al parco: stand espositivi di gastronomia, artigianato artistico per idee regalo ed il magico villaggio natalizio di elfi, fate, gnomi e folletti in uno spettacolo fiabesco per grandi e piccini. Racconti, musiche e balli in un'atmosfera animata da tanti personaggi della compagnia teatrale I Guardiani dell’Oca. La sfilata di gnomi precederà l'entrata in pista delle cavalle partecipanti al gran premio. E ancora gli zampognari, l'ufficio postale di babbo natale dove  imbucare le letterine di tutti i bambini e nel parco stand espositivi di artigianato artistico per idee regalo e punti di ristoro.

 

VINOVO - Domenica 14 dicembre sarà il giorno più dolce dell'anno all'ippodromo di Vinovo.

Per fare gli auguri di Natale a tutto il mondo dell’ippica sbarcano nuovamente all’ippodromo la Caffarel e i panificatori artigianali Delper che offriranno a tutti i presenti gustose delizie in tema natalizio. La famosa crema gianduia di Caffarel spalmata su particolari biscotti appositamente preparati dal panificio Delper. Nel corso della giornata per tutti ci saranno momenti dedicati alla degustazione e presso i due stand sarà sempre possibile acquistare un dolce regalo di Natale. Regalo di Natale che si potrà fare anche a Telethon presente per la prima volta in un ippodromo con un suo stand dove sarà possibile fare delle donazioni come raccolta fondi avendo in cambio o una sciarpa di Telethon oppure una scatola di cuoricini di cioccolato preparati da Caffarel che è partner di Telethon 2014. Molte attrazioni in tribuna per gli spettatori e molte possibilità per gli scommettitori che arriveranno invece dalla pista. Si disputeranno infatti le due prove di qualificazione della Maratonina d’Inverno, ormai una classica nella programmazione ippica torinese. Si qualificheranno alla finale di domenica 28 dicembre i primi cinque delle due batterie. Le qualificazioni saranno sulla distanza del miglio, la finale sarà invece una “Maratonina” sui 2620 metri con partenza tra i nastri. Proprio questa è una delle caratteristiche della competizione, non è detto che chi è bravo sulla breve distanza sia poi adatto alle distanze lunghe. O viceversa, come successo l’anno passato con Noble Nord Fro, quasi fuori dalla finale e poi ripescato dopo una prova opaca sui 1600 metri, facile e grande vincitore della Maratonina d’Inverno 2013. Ed il cavallo di Andrea Farolfi sarà presente anche per l’edizione 2014. Nella sua batteria saranno in 7, dovrà arrivare tra i primi cinque in una corsa non facile per poi difendere il titolo tra due settimane. Nella sua prova di selezione della Maratonina intestata a Caffarel però ci saranno da battere Papalla e Narciso Vl oltre ai portacolori torinesi con Pontida (Andrea Guzzinati) e Pepevita (Massimiliano Castaldo). Nell’altra delle due batterie, intestata a Delper, da seguire gli ospiti Nosaka Prav con Federico Esposito, Origami con Tommaso di Lorenzo e Negresco Milar con Marco Castaldo. Monello Spin, anche in ottica della finale con Andrea Guzzinati potrebbe dire la sua. Come ultima prova del pomeriggio il premio Telethon, coppa in palio per il vincitore e buoni tre anni al via. Michela Racca con Runner Roc il binomio da seguire con Rick del Duomo, Riviera As e Romero pronti a battagliare per la vittoria.

ARCOVEGGIO - Una bella domenica di corse attende gli appassionati al trotter dell’Arcoveggio, con il veloce anello felsineo teatro di una giornata ippica dalle gradevoli proposte tecniche, nel corso della quale gli anziani testeranno forma e feeling con la lunga distanza prima di chiedere il pass per il Gran Premio della Vittoria del 6 gennaio, mentre puledri dal promettente futuro si disputeranno una ricca borsa nel miglio d’apertura e i migliori rappresentanti della categoria unita degli Universitari e Giornalisti si cimenteranno nelle due manche di Finali con tanto di titolo tricolore in palio. Tre nastri ed undici contendenti nel Premio Scandellari Infissi, settima corsa, “maratona” posta in cima al cartellone domenicale, qualche velleitaria partecipazione ed un solido nucleo di concreti aspiranti al podio caratterizzano la sfida, con l’estremo penalizzato Lotar Bi nei panni della star di giornata, in virtù di una carriera ricca di squilli e sempre improntata all’eccellenza soprattutto dopo il passaggio alle cure di Alessandro Raspante, mentre le alternativa assumono i connotati del grintoso Ombromanto OM e dei due inviati dal nord est, la ritrovata Occhiata Jet ed il pluripremiato Maigret Bi, tutti al via dal nastro intermedio. Qualche candidato al podio anche tra gli inquilini dello start, da Nugget di Poggio, di nuovo a Bologna dopo la corsa di rientro, a Ninguno, esperto inviato dalla franchigia toscana dello Bellosguardo, senza dimenticare la nuova dimensione atletica dell’ex carneade Mirtillo, assurto ad eccellenti livelli sin dalla fine dell’estate.
Il convegno inizia subito all’insegna dello spettacolo e della qualità grazie allo stringato miglio riservato ai puledri, in cinque al via con lo stimato Tedo Fks a ribadire le sue ambizioni in chiave classica contro Tayson Bi, rossoverde assai ambizioso oggi in versione Mauro Biasuzzi, patron della scuderia trevigiana da sempre eccellente interprete dei suoi portacolori, poi, prima manche della kermesse riservata ai finalisti del circuito giornalisti ed universitari, con il giovane avvocato Girardi in predicato di sfilare nel winner circle grazie alle indubbie chance dell’ardente Rika, mentre il pugliese Tauro e il campano Esposito mirano al podio con le rispettive pedine, Riomurtas e Risiko D’Aghi, ed alla terza, eccellenti tre anni con Shaghy ed Alessandro Baldi a caccia dell’ennesimo successo e Sil Down Sm in leggero sottordine assieme a Scarlet Bi e Sir Gino. Torna l’agonismo della Finale giornalisti e universitari, con Alberto Benvenuti e Macaone Jet in pole nel pronostico e Tauro ad incamerare punti benedetti per la classifica finale stilata sulla base delle due manche grazie al pugnace Marajà, mentre il columnist Salvini cercherà il riscatto con One Way dopo il pessimo sorteggio della prima prova, e il figlio d’arte Nuvoletta punta al podio con la generosa Okayama Rr. Parentesi gentleman alla quinta, dieci i binomi al via e match tra Sidney Bi e Shadeast, tradotto in “guide” Hudorovich vs Piergiovanno Michelotto con un affannato leader nazionale Filippo Monti a tentare il colpaccio in sediolo alla mal collocata Silent Shadow e nella sesta Renee Dvs e Win Paal da seguire. In chiusura, all’ottava, Pivieressa Jet e Pisacane plebiscitari favoriti su Oui di Poggio e Barbini.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.