Logo

Ippica, al Mediterraneo Preston senza rivali per il Premio Kampis

“Chi la dura, la vince”. Provate a chiederlo a Preston, che ha dovuto parecchio combattere per imporre il proprio sigillo nel Premio Kampis, condizionata che, sul doppio kilometro della pista sabbia, ha mandato in campo anziani di qualità. A rendere la vita difficile al figlio di Mujahid, soprattutto Icy Ring e Piave, entrambe in evidenza alla vigilia, non tanto per prestigiosi riferimenti, ma per l’ ottima forma mostrata sui tracciati dell’ippodromo del Mediterraneo.

 


La guerra inizia ai 200 metri dal palo, quando Giuseppe Cannarella sollecita Preston e passa al comando della gara. Non ci stanno, però, i due rivali dichiarati, che continuano la loro dura pressione. Il palo è vicino e vicinissimi incalzano i contendenti. Preston, si fa padrone della pista e mette in campo le forze rimaste. Icy Ring, spronato da Salvo Basile, prova a sferrare un ultimo attacco e centare il bersaglio per la terza volta consecutiva, ma viene respinto. Perde anche il posto d’onore, assaporato per un attimo, Piave che, comunque, conquista il podio al cospetto di avversari di buon livello.

 

Gregorio Monte batte i favoriti e porta a casa il Premio Ray Man, discendente sui 1200 in sabbia per i tre anni. In sella Salvo Giarratana che, grazie al successo ottenuto, a seguire con La Prineide, chiude con una doppietta il suo pomeriggio al galoppo.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.