Log in

Capannelle: debutta in Maiden un fratellastro di Noble Hachy

  • Scritto da Redazione

Venerdì 3 aprile ancora un pieno di partenti nel convegno di galoppo all'ippodromo Capannelle: 69 in tutto, per una media di quasi 10 a corsa (inizio alle ore 14.25) nel consueto mix tra pista dritta e pista all weather. Particolarmente affollata la prova tecnicamente più valida del pomeriggio: in 16 nelle gabbie per il Premio Dossa Dossi (14.300 euro, m. 1200 p.d.), maiden per cavalli di 3 anni.

Tra i nomi già noti, citazione per Sleeping Bear (Agostino Affé proprietario e allenatore), da attendere in progresso rispello al recente debutto fornito contro i migliori sprinter della piazza romana, Kathy Royal (Allevamento Pian di Neve - Mario Massimi), in evidenza l'ultima volta in corsa similare vinta da Stright Way, e ancora Bindulo (Scuderia Rossoblu - Giorgio Pucciatti), Sir Fergus (Scuderia Chimax - Paola Maria Gaetano), Varaug (Massimo Scoccione proprietario e allenatore) e Popularity (Scuderia Divita - Antonio Peraino). Da seguire anche alcuni debuttanti, tra i quali si segnalano Attimo Eterno (Scuderia Fert - Gianluca Verricelli) e soprattutto Thomas The Great (Allevamento La Nuova Sbarra - Grizzetti/Riccardi), un Dylan Thomas fratellatro di Noble Hachy. Tra gli handicap, il Premio Capo Bon (8.800 euro, m. 1200 aw) per cavalli di 4 anni e oltre sarà valido come seconda Tris del palinsesto quotidiano di Ippica Nazionale, con scala dei pesi aperta da Green Harbour (Razza dell'Olmo - Riccardo Menichetti) con 63 chili e chiusa da Melite (Roberto Brogi proprietario e allenatore) con 51.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.