Log in

Ippica: Excel Pride la spunta a Siracusa, ad Arcoveggio vittoria per Telecomando Ok

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Immenso Excel Pride. Grande cuore del beniamino della Golia s.r.l, che rompe i pronostici del Premio At Talaq, handicap discendente per anziani impegnati sui veloci 1100 metri della pista sabbia disputasi sabato al Mediterraneo di Siracusa.

 

 

Come da manuale, Giuseppe Cannarella guadagna la leadership già dalle prime battute. Lungo la piegata, poi, ingrana una marcia in più, per strappare un paio di lunghezze agli avversari che, fino a quel momento, non lo avevano mai impensierirlo. Da lì, però. ci prova timidamente Piccolo Bazar , buona la sua prestazione con la regia di Daniele Scalora, ma è tutto vanificato. I due vengono respinti e arginati al posto d’onore dal coriaceo allievo di Enzo Cutrale. Prova a non perdere, intanto, il contatto con i primi Laer Oilè Oilè, che però deve accontentarsi della medaglia di bronzo.


GLI HANDICAP - Due interessanti handicap divisi per distanza ed età hanno guarnito il convegno. Il Premio Glory And Ivory, per i 3 anni, ha registrato il ritorno al successo di Glaka. Condotta da Carmelo Zappulla, si mantiene nelle retrovie per i 1400 metri della pista piccola e, richiesta a maggiore impegno sul finire di gara, approfitta di un ottimo varco per sorprendere gli attesi Mister Django e Lux in Arcana. Dopo un testa a testa vibrante con Gold Fish, Ora Zulu, va a segno invece nel Premio Alan Ford. Sfrutta, probabilmente, la perizia molto più bassa rispetto al diretto avversario il fantino Salvo Giarratana, per stampare sul palo il topweight dello schieramento. Si ritorna con il galoppo siracusano nel pomeriggio di sabato 18.


LE CORSE AD ARCOVEGGIOÈ un cavallo di scuderia emiliana Telecomando OK, il vincitore dell’ottantesima edizione del Gran Premio Italia nell’affollato ippodromo bolognese. Tinamo Jet e Timone Ek, due degli avversari più temibili, erano usciti di scena già nelle fasi d’avvio, mentre Tedo Fks aveva tentato di seguire la scia di Telecomando, senza però riuscire a mantenere la sua andatura. Il portacolori della scuderia Verner, allenato da Holger Ehlert e ben guidato da Enrico Bellei, è risalito dal post otto e avanzando al largo al passaggio ha avuto la meglio con un solo attacco su Toronto As, che ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore, mentre Tiffany Caf finiva terzo. Telecomando OK ha così lasciato alle spalle la deludente prestazione del rientro, aggiudicandosi il primo Gran Premio di una carriera che conta sei vittorie su nove corse disputate.

Nella corsa riservata alle Femmine (la terza) inaspettato successo di Tuscania Pal, che Giampaolo Minnucci ha portato al traguardo con netto distacco su Taiwan Dei Greppi e Terra dell'Est, mentre la favorita Tamia Jet perdeva in rottura la sua aura d’imbattibilità.

 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.