Log in

Ippica: Milano e Torino con tanti eventi e ricche corse

  • Scritto da Redazione

Tante corse nel fine settimana dell'ippica italiana. Domenica 19 marzo l’ippodromo del galoppo di San Siro ospita il Premio Ambrosiano, prima delle corse di Gruppo della stagione 2015: appuntamento tra i più tradizionali, giunto alla 111ma edizione, il Premio Ambrosiano si disputa sulla distanza dei 2.000 metri ed è aperto a purosangue di quattro anni e oltre. Segna un punto ideale d’ingresso nella stagione “che conta” e sotto l’aspetto tecnico può fornire indicazioni molto interessanti in proiezione delle più importanti prove dei prossimi mesi.


Al via si presentano in sei: il favorito secondo le quote è il tedesco Magic Artist; corre per la scuderia Salzburg, è arrivato quarto nel Premio Di Capua a San Siro lo scorso settembre e alle spalle ha una forte esperienza in corse di Gruppo 1 in Germania. In sella avrà Cristian Demuro, uno dei migliori giovani fantini italiani, la sua vittoria è quotata 2,25 da Snai. Molto vicino, a 2,50, il “milanese” Fanoulpifer che, come da tradizione della scuderia Rencati, prende il nome dal dialetto meneghino. Quest’anno si è già messo in mostra vincendo il Premio Montebello il 28 marzo con buon margine sugli inseguitori, si presenta in ottima forma, correrà con il fantino Fabio Branca e sarà sicuramente tra i protagonisti.
Da tenere d’occhio Cleo Fan, baio di quattro anni della scuderia Dioscuri, secondo arrivato nel Premio Roma, corsa di Gruppo 1 disputata lo scorso novembre. Non è mai sceso al di sotto del secondo posto nelle otto prove sino a oggi disputate, domenica avrà in sella Dario Vargiu, la sua quota è 3,50 perché potrebbe “pagare” il rientro in pista per la prima volta dopo la pausa invernale.
Quota 7,00 per il baio Kramulkie, il solo 'cinque anni' al via: già visto nel Premio Razza di Vedano del 15 marzo scorso, è atteso a un miglioramento e potrebbe regalare sorprese. Gli outsider sono Sopran Nicolo, quotato 11, un po’ discontinuo nei risultati e visto quasi sempre su terreno leggermente pesante, e Pentagono, giunto secondo dietro Fanoulpifer nel Premio Montebello (quota 16).
I cancelli di San Siro apriranno al pubblico alle ore 12.00, la prima corsa è fissata alle ore 14.35, la partenza del Premio Ambrosiano è prevista per le ore 16.20.

 

TORINO - La disputa del Gran Premio Costa Azzurra per l’ippodromo di Vinovo e per tutto il movimento ippico piemontese è sicuramente l’evento dell’anno. E’ la corsa da non perdere, anche per chi frequenta sporadicamente l’ippodromo torinese, un appuntamento che arriva ogni anno in primavera e segna tutta la stagione. Ancor di più quest’anno in quanto il “Costa Azzurra” si disputa nella stessa giornata di un altro appuntamento classico, il Gran Premio Città di Torino che lega storia e tradizione al nome del capoluogo piemontese. Tantissimi temi anche dal punto di vista tecnico con i cavalli protagonisti in pista per queste due corse assolutamente prestigiose. Il Costa Azzurra 2015, abbinato al nome di BetFlag, vedrà al via Napoleon Bar, già vincitore due volte della corsa. Tenterà di entrare nella storia come il primo cavallo a vincere tre edizioni. La guida di Enrico Bellei e la forma del cavallo annunciata sfavillante faranno il resto. Sarà lui il primo candidato alla vittoria. Ci spera tantissimo Luigi Truccone, allevatore di Napoleon Bar, che vuole nuovamente vincere un Gran Premio sulla sua pista dopo il successo di Oropuro Bar nel Mirafiori di due settimane fa.

Però ci sono anche altri 12 cavalli al via, tutti competitivi e pronti a battagliare per il successo. Su tutti il ritorno a Torino di Nesta Effe che con Roberto Vecchione punta senza mezzi misure al prossimo Lotteria di Agnano. Poi Owen Cr con Pietro Gubellini, Orsia con Alessandro Gocciadoro e Radiofreccia Fi con un invitante numero 1. La forma torinese sarà difesa da Santo Mollo con il suo “guerriero” Pace del Rio. Se finalmente trovasse uno svolgimento di corsa positivo potrebbe contare molto.
L’unico straniero della compagnia sarà lo svedese Zorro Photo con Andrea Guzzinati in sediolo. Anche il Gran Premio Citttà di Torino - Trofeo Caffarel avrà 13 cavalli al via. Un doppio Km senza un favorito netto e con molti pretendenti importanti alla vittoria. Sansone Bar, Specialess, Santiago d’Ete e il vincitore del Derby 2014 Sugar Rey che torna in pista con la guida di Gianpaolo Minnucci. Tra i torinesi il solo Marco Smorgon che si affida al suo Smorghy e Bar.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.