Log in

Capannelle: primo maggio con i velocisti e i puledri al debutto

  • Scritto da Redazione

La festività del 1º maggio venerdì all'ippodromo Capannelle propone il tradizionale appuntamento con le prime corse di qualità riservate ai puledri: i Premi Toulouse Lautrec (22.000 euro, m. 1000 p.d.) e Marguerite Vernaut (22.000 euro, m. 1000 p.d.), riservati a debuttanti di 2 anni, divisi per sesso.

Otto partenti tra i maschi: in base alle genealogie, segnalazioni per Hortos (proprietario Scuderia Elena - allenatore Roberto Brogi). L'Industriale (Scuderia Ste.Ma. - Stefano Botti) e Ottone (Allevamento La Nuova Sbarra - Grizzetti/Riccardi). Nove invece le femmine al via: qui citazione per Masterdream (Scuderia Elena - Roberto Brogi), Sfarzosa (Scuderia Effevi - Stefano Botti) e Spirit of Fall (Allevamento La Nuova Sbarra - Grizzetti/Riccardi). Il convegno comprende anche due condizionate di qualità, in particolare il Premio Gallio (18.800 euro, m. 1100 p.d.) per cavalli di 3 anni e oltre. Si tratta di un'ultima prova generale per gli sprinter in vista del Premio Tudini in programma nel Derby Day di domenica 17 maggio. Tra gli anziani spiccano i nomi di Eldo River (Loredana Montecchiari - Luigi Biagetti), Harlem Shake (Vincenzo Caldarola - Marco Gasparini) e Omaticaya (Manila Illuminati - Vincenzo Fazio), tutti stranamente reduci da prestazione sotto tono all'ultima uscita. Vengono sfidati da alcuni giovani, in particolare da Stright Way (Allevamento La Nuova Sbarra - Grizzetti/Riccardi), progredita molto di recente fino a conquistare il quarto posto nel Premio Carlo Chiesa, e Terre Brune (Scuderia Elena - Roberto Brogi), che già si è misurato contro i “vecchi” senza demeritare.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.