Log in

Ippica: da Merano a Bologna tutte le corse del fine settimana

  • Scritto da Sara Michelucci

Week end di corse ed eventi negli ippodromi italiani. A Merano il clou del convegno ippico è dedicato agli steepler con il Premio Val Gardena, discendente sui 3.800 metri e 14 mila euro al traguardo. È occasione per appurare se Mazhilis e Ciro Vincenti sono in grado di affermarsi nell’élite degli ostacoli grandi. Il primo, allievo dei Vana, l’anno scorso si è ottimamente disimpegnato a Merano fallendo solo l’assalto alla Gran Siepi; all’esordio in steeple, a Maia tre settimane fa, ha vinto in scioltezza. Ciro Vincenti è il pupillo di De Moliner affidato a Raffaele Romano per l’ennesima rinascita. Il campo è completato da un trio targato Favero – il costante Kamikaze de Teille, Darakti che abbassa la mira, Shame mina vagante -, dal secondo di Vana Sr Billy Silver (al rientro) e da King Hawk, carta di Ostanel. Affollate le due prove sulle siepi, in nove ai nastri fra i 4 anni (Moqorro e Constantine in pole) e in dieci tra i più anziani (con Wiston, Salar Fircroft e Principe del Mare a caccia di glorie perdute). Il cross sui 4.100 metri è una bella sfida in casa tra i pluridecorati Ara Gold e Nils con Arman in agguato, le tre piane per gentlemen e amazzoni sono le spezie, sempre saporite, del menù.

BOLOGNA - Ultima domenica della stagione all’Arcoveggio, dopo la giornata dei record del GP Repubblica, con il centrale a rivestire i galloni di Tris nazionale straordinaria, e sport come scherma e mini-volley da provare per gli spettatori più giovani; poi ancora un giovedì alle corse a Bologna e dal 27 giugno tutti in Riviera per le magiche notti dell’ippodromo del Savio. Ma prima, grande spettacolo ed ospiti di grido con un plurimpegnato Enrico Bellei, autentica guest star della giornata festiva.
Clou festivo riservato agli anziani, undici e noti i contendenti impegnati in una bella Tris sulla selettiva distanza dei 2400 metri, divisi in tre nastri, a dar vita ad un contesto assai omogeneo dal punto di vista tattico, con Enrico Bellei e Paco a tentare lo sfondamento dalla seconda fila dello start, contro lo specialista veneto Madyson de Gloria. Dallo schieramento intermedio si avvieranno due frequentatori -con alterne fortune- del circuito classico come Newyork Newyork e Papalla, e da quota meno 40 metri, attenzione alla generosa Revolver, oggi in versione Antonio Greppi.

L’impegnativo pomeriggio di Enrico Bellei apre nel segno di Sogno D’Asolo, solido miler che il top driver toscano proietterà in forcing al largo del probabile battistrada Salvador Trio, ambizioso cadetto di Lorenzo Baldi, reduce da un bel primo piano sulla pista. Poi, ancora la leva 2011 in scena con i gentleman ad accompagnarne le gesta e la coppia Sofort Rl/ Michela Rossi prime scelte nei confronti dei binomi Sirio di Alba/Monti e Smith Dei Greppi Del Rosso. Asticella sempre in alto anche al sopraggiungere della terza corsa, miglio per anziani dall’eccellente curriculum ed ancora un’eccellente carta per Bellei nel velocista Renoir Gar, cinque anni di scuola Casillo che avrà in Runymede Fans un insidioso competitor, mentre alla quarta, con il ritorno in scena dei gentleman, match in rosa tra le amazzoni, Elena Bruniera e Monica Gradi, impegnate rispettivamente con Mr Charm e Nuvolari Grad. Spazio ai tre anni, siamo alla quinta, con Treasure Op e Marco Volpato chiamati a replicare il recente primo piano, mentre alla settima sarà Turbo Bye Bye a vestire i panni del favorito, assieme a Sama Jet alla ottava.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.