Log in

Ippica, i risultati delle corse del weekend a Merano, Cesena e Siracusa

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Settimana ricco di gare per l'ippica italiana. Da Nord a Sud, ecco i risultati delle corse tenutosi negli ippodromi di Merano, Cesena e Siracusa.

 


A MERANO VITTORIA DI DOMINATO - Il Premio Something Special, clou del pomeriggio di Maia rivolto ai siepisti di 4 anni e oltre novices, s’è risolto dopo l’intervento dei giudici: vince Dominato per il training e l’interpretazione di Raffaele Romano, in seguito al distanziamento di Sentimentodarcadia, reo con Reinhardt in sella di una deviazione dopo il salto dell’ultima siepe, sufficiente per i commissari per mettere mano all’ordine d’arrivo ufficiale. E così Dominato, per i colori di Kurt Fekonja, ha rispettato i favori del pronostico mentre Sentimentodarcadia può recriminare per una sconfitta a tavolino. Terzo Lord of the Nile in progresso, poi Little Bruv e Windfinder sotto le aspettative.

 

A SBARAZZINO IL PREMIO MARLENGO - Contu – allenatore di Sentimentodarcadia - s’è rifatto un’ora dopo quando Sbarazzino s’è sbarazzato della concorrenza siglando il Premio Marlengo dedicato ai tre anni davanti a Sadowa d’Arcadia. Le altre due sugli ostacoli sono state appannaggio dei colori e training di Favero, con Merguib (Bartos) nello steeple e Monte Pelmo (Belluco) in cross. Le piane hanno premiato Paolo Urru in coppia con Stregatto, Helene Langmeier su Alamo e Nicola Casati col suo Jak du Lac. Prossima giornata di corse domenica 5 luglio: prima della pausa estiva, giornata speciale con Grande Steeple-chase d'Europa, Premio Ezio Vanoni e Premio dei Giovani.


A CESENA TRIS SOTTO I RIFLETTORI - Serata d’apertura al Savio con la Tris a farla da padrona assieme ad un corposo concorso di pubblico. All’inizio della serata il sit-in di protesta di alcuni operatori ippici ha causato un ritardo di quasi trenta minuti sulla prima corsa. Ritirati ben tre protagonisti, il prologo ha visto uno stringato terzetto al via e Tina Giò Winner giostrare all’avanguardia e aggiudicarsi il ricco premio in palio sotto l’egida di Antonio di Nardo in un normale 1.18.2, mentre alla seconda il testimone è passato agli anziani a bordo dei quali si sono esibiti i gentleman con Panther Nor e Giuseppe Rizzo a segno in 1.17.4 davanti a Nicchio Dr e Raptorens Benal per un en plein del primo nastro.

 

CADETTI ALLA TERZA - Eccellenti cadetti si sono sfidati alla terza in un contesto estremamente equilibrato con Stiaccino Jet leader sino a metà dirittura e poi facile preda di un tonico Samurai Be preminente su She’S A Woman e Silvia Trio a media di 1.15.2 sotto la direzione tattica di sempre più convincente Marco Volpato, ed alla quarta, leva 2012 in vetrina e primo hurrah di una ancora verde carriera per Tenordelun, un allievo di Moreno Maccagnani che in 1.17.7 ha pizzicato una sorprendente Tina Turro, mentre Tornese Lux ha completato il podio.

 

LOTAR BI NELLA TRIS - Orfana di ben quattro pedine, la Tris ha regalato una retta d’arrivo al fulmicotone tra un encomiabile Ombronanto Om e il favorito Lotar Bi, fruste alzate tra Marco Volpato e Alessandro Raspante, con quest’ultimo a proiettare sul traguardo il suo decenne allievo in 1.14.6, mentre a debita distanza Rasputin Grif ha chiuso al terzo posto su Pietro di Jesolo e Potter Jet . Quote popolari ma non poverissime, poco oltre i 48 euro per una Tris assolutamente pronosticabile, 244 la quartè e 2029 per il quintè, finalmente nelle tasche dei bravi possessori del ticket vincente. Deluso da un labile Stiaccino Jet, Andrea Vitagliano è stato ampiamente confortato alla sesta dal redivivo Masurin Jet, leader intangibile per i positivi Rachele Trio e Rotokat, autore di una performance monstre, rifinita alla media di 1.14.5 sotto una inattesa quanto insistente pioggia, poi, alla settima vittoria per Selva Degli Ulivi e doppietta per Marco Volpato, catch rivelazione dell’annata con Sirio Trio e Speed Effe nei panni dei valletti ed alla ottava Thalian e Giorgio Cassani a negare la tripletta a Volpato, solo secondo con Tresure Op con l’iniziale leader. Tabula Rasa al terzo posto.

 

LO SHOW COOKING DI MAINARDI - Lo chef Andrea Mainardi ha condotto lo show cooking del menù ideato per l’occasione presso il Ristorante Trio, ripreso dalle telecamere dell’ippodromo e da Teleromagna. Intervistato da Paolo Morelli e Claudia d’Angelo lo chef, grazie alla sua conosciutissima verve, ha trattenuto un pubblico di giovanissimi fan per gran parte della serata.

 

A SIRACUSA LA SPUNTA PEACE&LOVE - Deve faticare, lottare e superare qualche piccolo intralcio dettato dall’inesperienza, ma Peace And Love riesce a difendersi dall’affondo dell’agguerrito Idomeneo. Questa la cronaca degli ultimi 200 metri del Memorial Gaetano Postiglione, condizionata che ha mandato in pista i giovanissimi e dove l’allieva di Marcello Restuccia replica il recente successo. In regia ancora Sebastiano Guerrieri, che superata una piccola perplessità di Peace and Love, affronta in un duro duello il collega Antonio Polli, il quale però deve cedere le armi. Non si rompe ancora l’incantesimo per Idomeneo, costretto, quindi, al posto d’onore per la terrza volta consecutiva. Scende il podio di qualche gradino, invece, Flor Palida, che consegna ad Antonio Cannella la medaglia di bronzo. Ma fa presto a rifarsi il giovane fantino grazie a Ottawa che, in fuga, va al bersaglio nella seconda condizionata riservata, però, a soggetti anziani. Il binomio vincente, ai 250 metri dal traguardo, accelera e si svincola dal buon Never Say Never, montato da Guerrieri e dall’ atteso Zaiman che, con in regia Giuseppe Cannarella, chiude la terna del Premio Msc Lirica. La seconda Tris proposta a chiusura convegno all’ippodromo del Mediterraneo, ha registrato il successo di Brigant Akiram su Oro di Roby e Roccahid.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.