Log in

Ippica: Mac Lir vince al Mediterraneo, tripletta Bartos-Favero al Maia

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Da Nord a Sud, il weekend dell'ippica ha regalato tante corse. Ecco i risultati delle gare negli ippodromi di Siracusa e Merano.

 

Conferma per Mac Lir nel Memorial Festinesi e bis per Cuschieri all'ippodromo Mediterraneo di Siracusa, e tripletta Bartos- Favero al Maia di Merano con le vittorie di Il Superstite più High Master e Triple Pursuit. Questi i risultati dell'ippica del weekend, con tante corse appassionanti.

 

A SIRACUSA - Mac Lir incassa con gli interessi. Dopo la beffa subita all’ultimo ingaggio quando, per un incidente di percorso, è costretto a cedere il podio agli stessi avversari con i quali anche oggi si è battuto, il portacolori di Mark Cuschieri riscatta quella sfortunata prestazione. Torna al successo nella prova centrale del convegno che all’ippodromo del Mediterraneo, ha ricordato con un Memorial l’allenatore Raffaele Festinesi. Da buon specialista del tracciato in sabbia, Mac Lir corre in prima linea per tutti i previsti 1200 metri. Dall’ingresso in dirittura si presenta al centro della pista ed è costretto a difendersi dai ripetuti attacchi imposti da Whip Storm. Mac Lir riesce comunque a difendersi bene e ad arginare al posto d’onore il diretto avversario condotto da Robertino Fontana. Ci ha provato, agli sgoccioli, anche Lear Oilè Oilè, ma riuscendo a conquistare solo un terzo posto. Protagonista anche ad apertura il team Cuschieri-Cannella-Papa. Merito di Lake Dancer che, trovando un ottimo varco ai 250 metri conclusivi, la spunta sull’attesa Filomarina e sulla
novità in pista Brasilian Sunset.

 
LE CORSE A MERANO - Nella giornata delle prove generali in vista del meeting del Gran Premio, hanno risposto forte e chiaro 'presente' Il Superstite, Chiaromonte, Triple Pursuit e High Master. Partiamo dalle corse di gruppo. Premio Assi ex Unire, cinque in corsa ma piuttosto solo in tre rimasti a giocarsela: Kamelie respinta dal primo affronto del Verticale, dove la femmina della ceca Ds Pegas non ha voluto saperne di saltare (neanche a un secondo tentativo di Faltejsek: e ora, in ottica Gran Premio?), e Nando bocciato dalla fence. Il generoso Ciro Vincenti se l’è fatta tutta davanti, prima di essere aggredito
e acciuffato da Il Superstite nei cento conclusivi, quando il portacolori della Magog ha cambiato passo. Dietro ai due, senza lo spunto per il quale è conosciuto, Alpha Two: il vincitore delle ultime due edizioni del 'Merano' è apparso lontano dallo smalto migliore.

SEMPRE FAVERO E BARTOS - Favero & Bartos in copertina, dunque, anche per la griffe nel Tagliabue: Triple Pursuit, vestito dell’arancio D’Altemps, è scampato dall’assalto dell’eterno secondo Silver Tango, terzo il favorito Signum. E poi ancora, Favero & Bartos, con High Master, il leader dei 4 anni sulle siepi, un’altra volta predominante (anche se Pacchianillo, senza quell’ultima curva con traiettoria fuori ordinanza, avrebbe potuto dire la sua). Capitolo a parte nel Premio Azienda di Soggiorno, test in ottica Gran Siepi: Chiaromonte, lanciato dopo l’ultimo salto da Ivan Cherchi, ha esibito sprint da
fuoriclasse. Battendo non uno qualunque, bensì Sol Invictus. Prossima giornata di corse domenica 13 settembre.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.