Log in

Ippodromo Merano: verso il meeting del Gran Premio

  • Scritto da Redazione

L’attesa per il meeting del 76° Gran Premio viene scandita, come da rito, dalle anticipazioni sui partenti alla corsa clou dell’ostacolismo italiano.

 

Per il 76° Gran Premio le scuderie dalla Francia all’Irlanda, dalla Germania e dalla Repubblica Ceca sono pronte a far rotta su Merano, domenica 27 settembre, giornata preceduta da un altro convegno, sabato 26. Un fine settimana di carattere internazionale e con diverse iniziative di contorno di forte impatto: soprattutto, si rinnova l’allestimento dell’anteprima Merano WineFestival 2015 con una ventina di prestigiose cantine presenti nel parterre con i loro vini, e torna inoltre il Carosello storico dei carabinieri, spettacolo famoso in tutto il mondo. Due momenti che l’anno passato sono state premiati dall’alto gradimento del pubblico.

 

PROBABILI PARTENTI DEL GRAN PREMIO MERANO - L’ufficializzazione avverrà come da consuetudine mercoledì alle 9.30, ma nel frattempo prende già forma il campo dei partenti del 76° “Merano”. Cinque le pedine italiane previste: Favero, dopo il forfait de Il Superstite per infortunio, punta su Frolon di Arcadio Vangelisti e su Company of Ring che vestirà la giubba della scuderia Milano. Il primo è l’esperienza, terzo due anni fa e secondo la scorsa edizione, l’altro la freschezza, quasi certamente unico 4 anni della partita. Raffaele Romano presenterà Ciro Vincenti del meranese Giuseppe De Moliner, Satalia per Ostacoli in Rosa calerà la carta Kauto Sweety, Taber per Josef Aichner - altri colori locali - proporrà Nando.

Annunciata la presenza del tedesco Kazzio del trainer Vovcenko, mentre dall’Irlanda Willie Mullins con Ruby Walsh al seguito dovrebbe portare Perfect Gentleman. Ancora non del tutto definita la pattuglia francese: Macaire ha garantito la sua presenza, i candidati sono il già noto Ole Companero (cadde nel 2011) e Marinas, mentre per Quinton potrebbero scendere in pista sia Martalin sia Royal Fou. Decisione affidata all’ultimo minuto per Chaille-Chaille e il suo Sam Toto. Ma l’incertezza più significativa rimane quella legata ad Alpha Two, il vincitore delle ultime due edizioni, giubba ceca e cuore italiano della Staj Evi-Vana. Vana che tiene in caldo Fafintadenient e Budapest, quest’ultimo tuttavia più indirizzato al Premio delle Nazioni-Crystal Cup. Ci dovrebbe invece riprovare Demon Magic per la firma di Olehla, così come Kamelie per il training di Lisek.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.