Log in

Ippica, i risultati delle corse a Roma e Milano

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Le corse del weekend: a Capannelle trotto nel segno di Enrico Bellei mentre al Mediterraneo è exploit per Roberto Fontana.

 


Grandi emozioni nel weekend dell'ippica a Roma e a Siracusa. A Capanelle Testimonial OK ha vinto il Derby del trotto Sisal Matchpoint, con la guida di Enrico Bellei, al Mediterraneo Peace and Love torna
protagonista e il driver Roberto Fontana conquista tre corse.
 


 
DERBY DAY: EMOZIONI E PRONOSTICI SOVVERTITI - Giornata di grande spessore tecnico e spettacolare all’Ippodromo Capannelle dove domenica 11 ottobre si è corsa l’edizione numero 88 del Derby del Trotto Sisal Matchpoint. Le tre corse di gruppo 1 del programma (oltre al Derby anche il Gran Premio Turilli e le Oaks) non hanno infatti tradito le aspettative e regalato forti emozioni al pubblico presente. A scrivere il proprio nome nell’albo d’oro del ‘Nastro Azzurro’ - secondo della storia disputato sulla pista dell’ippodromo Capannelle dopo l’esordio del 2014 - è stato Testimonial OK, portacolori della scuderia Verner allenato da Holger Ehlert e magistralmente condotto da Enrico Bellei. Soddisfazione di HippoGroup Roma Capannelle per l’ippodromo gremito di pubblico, grazie anche alla bella giornata e la concomitanza degli eventi collaterali programmati, in particolare della storica manifestazione ‘Millennium’. I dati di consuntivo confermano infatti 5.500 spettatori in ippodromo oltre a 600 ospiti nell’area riservata e movimento di gioco sul campo di 120mila euro, quasi il 50% in più rispetto 85mila dello scorso anno. Netto anche l’aumento del gioco esterno con 584 mila euro contro i 380 mila del 2014.


 
IL SUCCESSO DI TESTIMONIAL OK - All’insegna delle sorprese il Derby del Trotto con l’inatteso successo di Testimonial OK con in sulky Enrico Bellei arrivato a Roma la mattina della corsa da New York dove solo il giorno prima aveva guidato l’indigeno Rod Stewart nell’International Trot Yonkers. Con un perentorio allungo negli ultimi 150 metri, l’allievo del tedesco Holger Ehlert ha facilmente sopravanzato Tesoro degli Deicon in sulky Pietro Gubellini in testa al gruppo fino all’ultima curva. Terza piazza per Troja d’Asolo con Renè Legati. La corsa ha però perso fin dalle battute iniziali dei suoi 2100 metri alcuni dei protagonisti più attesi con le ‘rotture’ di Tuonoblu Rex con Robin Bakker allo stacco dall’autostart e poi di Timone Ek con Federico Esposito a metà della prima curva e Tango Negro con Roberto Andreghetti all’uscita della stessa.

 
NEPHENTA NEL PREMIO GRAN TURILLI - Pronostico disatteso anche nel Gran Premio Turilli (tredici al via) che ha incoronato la otto anni Nephenta Lux guidata da Alessandro Gocciadoro. La vincitrice, allenata dallo stesso driver insieme al padre Enrico e di proprietà della signora Leila Osti di Ferrara, ha sfruttato la scia di Moses Rob che agli ordini di Pietro Gubellini è stato il battistrada fin dalle battute iniziali. In dirittura d’arrivo Nephenta Lux ha trovato il varco giusto tagliando per prima il traguardo davanti a Moses Rob che ha forse pagato in arrivo la velocissima andatura tenuta per tutta la gara. Terzo Ribot EK con AndreaFarolfi rinvenuto brillantemente dalle retrovie.
 
TUSCANIA PAL NELLE OAKS - Appassionante testa a testa tra le femmine di tre anni nelle attese Oaks ( diciassette al via). Per una narice la vittoria è andata a Tuscania Pal (allenata da Mauro Baroncini; proprietà di Valeria Poncini) agli ordini di Tommaso di Lorenzo . A fare la corsa è stato Teorema OM con Enrico Bellei battuto però proprio sul palo. Terza Terra dell’Est con Vincenzo Piscuoglio Dell'Annunziata.
 
PEACE AND LOVE VINCE A SIRACUSA – Nella corsa di sabato 10 ottobre all'ippodromo del Mediterraneo di Siracusa è tornata al successo Peace and Love. Si impone sui migliori giovanissimi in lizza per il Premio Cozumel, condizionata e centrale del palinsesto ippico di oggi. Corre nel cuore del gruppo per quasi tutti i previsti 1200 metri della pista piccola e, ai duecento dal traguardo, sferra un deciso attacco alla battistrada Madame Baaria, che cala e abbandona il podio. In lotta serrata per il posto d’onore avanzano Saint Steven e Supergulp, che nello stesso ordine di citazione vanno a definire la terna. Whip Storm, invece, su terreno assolutamente congeniale alle proprie attitudini, vola sui 1200 metri del Premio Cozumel, altra condizionata riservata però a cavalli anziani. Anche se non ancora al top della condizione si conferma per la migliore piazza Abrazzo Dales e soprende, controterreno, Lady Tari giunta per il bronzo. In sella a Whip Storm un ispiratissimo Roberto Fontana, autore di una tripletta in giornata. Sua la firma del Premio Roatan, abbinato all’ippica nazionale e risolto da un inatteso Disappear e del Premio Nassau deciso da Brigant Akiram. Chiaccherato da 'radio scuderie' alla vigilia, Virus Attack, va segno nella vendere che ha aperto il convegno di galoppo, registrando un bel successo alla prima uscita in carriera.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.