Log in

Ippica: da Torino a Napoli tante corse nel week end

  • Scritto da Ag

Domenica di corse negli ippodromi italiani. Occhi puntati su Capannelle, Agnano e Vinovo con diversi appuntamenti.

 

Con l'internazionale gran premio di trotto 'Freccia d'Europa' (gruppo 1, U.e.t. Master, euro 110.000,00 metri 1600 - 7^ corsa ore 17.10 tris straordinaria) va in scena domenica 25 all'ippodromo di Agnano la giornata clou del calendario autunnale, affiancato dalle due finali del gp Anact per indigeni di 2 anni divisi per sesso (femmine 2^ corsa ore 14.35, maschi 4^ corsa ore 15.35).

 

Quattordici i cavalli partenti nel Freccia. In pista anche Napoleon Bar, il vincitore dello scorso anno, sempre con il top driver toscano Enrico Bellei, a segno nell'edizione 2014 in 1.10.7. Domenica il figlio di Varenne troverà Orsia, reduce dal gp Turilli, con in sediolo il buon Antonio Di Nardo. Tra i figli di Varenne al via anche Pace Del Rio, Olona Ok, Rombo di Cannone e Ribot Ek. Da segnalare il debutto in Italia del danese Ravenna guidato dal driver ravennate Roberto Andreghetti. Così al via dietro le ali della macchina. Gran Premio Freccia d`Europa (Gruppo 1 - € 110.000,00 - U.e.t. Master - per indigeni o esteri di 4 anni ed oltre - metri 1600 - tris straordinaria - 7^ corsa ore 17.10). 1.Ravenna (R. Andreghetti), 2.Napoleon Bar (E. Bellei), 3.Pace Del Rio (Santo Mollo), 4.Orsia (A. Di Nardo), 5.Owen Cr (P. Gubellini), 6.Radiofreccia Fi (Fed. Esposito), 7.Olona Ok (G. Di Nardo), 8.Rombo Di Cannone (V. Luongo), 9.Papandreu (R. Vecchione), 10.Ribot Ek (A. Farolfi), 11.Ombromanto Om (M. Volpato), 12.Ribelle Op (V. D`Alessandro Jr), 13.Ranymede Fas (M. Minopoli Jr), 14.Romanza Font (A.Gocciadoro).     

ROMA - Otto partenti, anche quest’anno di grande qualità, nella prova intitolata alla moglie del creatore di Ribot, riservata alle femmine di 3 anni e oltre (5^ corsa della riunione, ore 16.30). Ben cinque arrivano dall’estero: Odeliz (proprietaria Barbara Keller - allenatore Karl Burke) dall’Inghilterra, Via Pisa (Haras de Saint Pair - Freddy Head) e Victoria Regina (Rebecca Hillen - Henri Francois Devin) dalla Francia, Daytona Bay (Gestut Ittlingen - Ferdinand J. Leve) e Nymeria (Stall Grafenberg - Waldemar Hickst) dalla Germania. Soltanto tre invece le rappresentanti della forma italiana: Sound of Freedom (Scuderia Effevi - Stefano Botti) sulla pista vincitrice del Regina Elena e seconda nel Derby, verrà affiancata dalla compagna di colori Reset In Blue, l’altra in pista sarà Favulusa (Scuderia Rencati - Stefano Botti), facile vincitrice in listed all’ultima uscita sulla pista. Tra le ospiti, Odeliz vanta i titoli migliori: nell’estate prima si è piazzata seconda nel Rothschild e poi si è aggiudicata il Romanet, sempre a Deauville. Allenata nel nord dell’Inghilterra, affidata al fantino olandese Adrie De Vries, appartiene a una proprietaria svizzera che dopo quest’ultimo impegno agonistico l’1 dicembre la passerà all’asta di Newmarket per venderla come eventuale fattrice. Sei i partenti nel Ribot, riservato ai miler di 3 anni e oltre, nel quale si rinnoverà il duello tra Circus Couture (Scuderia Effevi - Stefano Botti) e Kaspersky (Allevamento La Nuova Sbarra - Edmondo Botti), l’ultima volta finiti vicinissimi, rispettivamente terzo e quarto a Milano nel Di Capua, in cui Porsenna (Scuderia Aleali - Stefano Botti) era soltanto nono. Si rivede Refuse To Bobbin (Scuderia Chimax - Massimiliano Narduzzi), vincitore del Repubblica 2014 e assente dalle corse da quasi un anno, esattamente dal Roma 2014. Dall’estero si presenta il solo Jolly Good Kitten (Kenneth L. Ramsey - Gianluca Bietolini), vincitore e piazzato di listed in Francia. Oltre a quattro handicap come sempre molto ben riusciti e ricchi di partenti, per una media di oltre dieci a corsa nel pomeriggio, il convegno proporrà anche due listed. Otto al via nel Premio Felice Scheibler (41.800 euro, m. 2000 p.g.) per cavalli di 3 anni, nel quale quattro rappresentanti del training di Stefano Botti, ovvero Firun (Scuderia Rencati), Right Connection (Dioscuri), Shocking Blu (Scuderia Effevi) e Vietri (Scuderia Ste.Ma.), se la vedranno con Paco Royale (Agostino Affé proprietario e allenatore), che allunga il tiro dopo le buone prestazioni sul miglio, e il tedesco Shutterbug (Mark Hanni - Michael Figge). In nove nel Premio Ubaldo Pandolfi (41.800 euro, m. 1200 p.d.) per le femmine di 2 anni, tra le quali si rivede Catalina Bay (Cristiano Clagluna - Maurizio Guarnieri), reduce dal terzo posto in una listed francese a Chantilly.
TORINO - Domenica 25 ottobre in quella che quasi con certezza sarà l’ultima giornata al trotto dell’anno all’ippodromo di Vinovo si inizieranno le corse alle ore 13,30.
Dal punto di vista tecnico giornata incentrata sul Premio Noviziato Ferruccio Pedrazzani, la corsa per puledri di due anni intitolata allo storico driver che è stato uno dei pionieri del trotto torinese.
Per l’occasione in pista i migliori cavalli di due anni della piazza e non solo. Su tutti Unison Kronos affidato ad Andrea Guzzinati e lo “smorgoniano” Uriel.
Nelle altre corse da seguire anche la Finale del Campionato Gentlemen Piemonte-Liguria con Jacopo Brischetto che cercherà la prima vittoria dell’anno sulla pista in sediolo a Ryder Cup Bi. Avversari difficili saranno Obelix del Rio con Michele Bechis e Ramsete del Don con Enrico Colombino.
Tra la sesta e la settima corsa si disputerà una corsa senza gioco per 'addetti ai lavori'. Una di quelle corse in pista che tanto successo hanno avuto in passato dedicata a seri e giovani professionisti dell’ippica che lavorano tutte le mattine in ippodromo ed ambiscono a diventare guidatori professioni o Gentlemen. Cinque i partenti tra cui ci saranno sicuramente alcuni validi professionisti del futuro. Alla loro prima esperienza in una corsa Simone Mollo, Daniele Demuru, Elisabetta Menzio, Antonio Cangelosi e Andrea Montaldo.
Dopo la settima corsa tutte le auto Mustang presenti in ippodromo faranno la loro parata in pista per farsi ammirare dal pubblico presente.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.