Log in

Ippica, ad Arcoveggio puledri in pista nel nome di Gino Borelli

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Il 20 dicembre domenica di ippica all'ippodromo di Bologna con tanto di festa natalizia per bambini

 

 

Una bella domenica di corse attende gli appassionati bolognesi all’ippodromo Arcoveggio, con i puledri padroni della scena, impegnati in un intricato miglio al quale hanno aderito sette soggetti tra i migliori del movimento giovanile in attività nella regione, una festa natalizia per i bambini nella saletta riservata e nel parterre lo stand dell’Aism, l’sssociazione che combatte la Sclerosi Multipla.

 

NEL SEGNO DI BORELLI - Posto come sesto appuntamento pomeridiano, il clou di giornata ricorda Gino Borelli, deux ex machina del trotto modenese e grande protagonista di un’epoca ormai tramontata, con il pronostico davvero incerto tra soggetti in vista nelle prime battute agonistiche di una caldissima estate e new entry prepotentemente emerse nel corso dei mesi a seguire: tradotto in nomi, il precoce Ultimo Sogno, lo stacanovista Uffizi Cla, la progredita Uddhar Bi ed il grintoso U And Me, carte di peso proposte rispettivamente da Francesco Di Maggio, Beppe Lombardo Jr, nonché da Vp Dell’Annunziata e Edoardo Baldi.

 
C'E' POSTO ANCHE PER I CADETTI - Apertura in grande stile per un convegno che si preannuncia davvero ricco di spunti tecnici, saranno infatti quattordici i cadetti in pista per dare vita al prologo di giornata, con Spirit Rok e Stefano Clementoni a far valere forma al top e sorteggio favorevole per venire a capo di agguerriti competitor del lignaggio di Sagittario Ors, con Pollini nella duplice veste di driver e trainer e di Scirocco Trio, soggetto spesso vittima di svarioni ma veloce e grintoso nelle mani della sicurezza Marco Stefani.
 
ANZIANI E LEVA DEL 2012 - Alla seconda, anziani di gran classe e dal ricco palmares per un miglio dalle intriganti aspettative in ottica spettacolo, con Reine Du Zak ed il giovane Loccisano a pretendere il pronostico nonostante le recenti delusioni patite dalla sontuosa giumenta allenata da Marco Smorgon, mentre il podio appare l’obiettivo della velocista di casa Congiu, Rugiada Sms, e di Osio, esimio regolarista presentato con fiducia dal bravo Giorgio Cassani. Si passa ai nati nel 2012 con l’arrivo della terza, due giri di pista dalla complicata lettura tattica per i quali si candidano la progredita Temi Mail, che Edoardo Baldi cercherà di accompagnare alla prima vittoria di una ancor verde carriera, nonché l’estroso Tommy, oggi in versione Maurizio Cheli, e Taipan Laser, chiacchierato atout di Marco Volpato.
 
FESTA PER ZACCHERINI - Gentleman e quattro anni si ritrovano alla quarta per festeggiare lo scudetto, il terzo in carriera, di Matteo Zaccherini, leader inarrivabile di categoria, che oggi dovrà forse accontentarsi del podio in virtù della aurea regolarità ma degli scarsi squilli vittorioso del suo partner Seveso, mentre la vittoria sarà argomento di un serrato dibattito tra Sioux dei Greppi, Stella di Stelle e Skroce D’Aghi, guidati rispettivamente da Nicola Del Rosso, Marco Lasi e Giovanni Ghirardini. Alla quinta, tre anni di livello e sempre due i giri da percorrere, con Trivet Cash e Tchin Tchin preferiti per forma e statura atletica alle pure competitive Top Model Ok e Trudi Fks. Si va verso l’epilogo in compagnia degli anziani, dieci alla settima, con Neruda Trio prima scelta su One Arrow Gar e Mozart Ban, undici alla ottava, altro miglio che vede Magic , Rien Vdo e Lido Pap disputarsi il successo in un contesto equilibrato e dai molteplici scenari tattici.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.