Log in

Capannelle: congedo con tanti partenti il 26 gennaio

  • Scritto da Redazione
Ph Ippodromo Capannelle

Continua l'appuntamento con le corse ippiche all'ippodromo Capannelle di Roma. Il 26 gennaio ultima tappa per il galoppo.

 

 

Martedì 26 gennaio all’ippodromo Capannelle ultimo appuntamento con il galoppo prima della pausa invernale prevista per il mese di febbraio (l'attività riprenderà l'1 marzo). I purosangue si congedano con un convegno ricco di partenti, per una media di nove a corsa (inizio alle ore 14.45) nonostante un paio di prove comunque stringate. La moneta più ricca del pomeriggio sarà in palio nel Premio Everest (11.000 euro, m. 1500 aw), maiden per femmine di 3 anni: in dodici al via, ma pochi i nomi che danno affidamento. Tre le debuttanti, fra queste spicca in modo evidente Valuta Pregiata (proprietario Scuderia Blueberry - allenatore 'Endo' Botti), sorellastra di un soggetto di qualità come Vola e Va. Fra quelle già note Sandshrew (Grizzetti/Riccardi proprietari e allenatori) presenta i riferimenti migliori, non essendo dispiaciuta contro i maschi in corse similari. Fragore (Francesco saltella proprietario e allenatore), che sarà al rientro dopo oltre due mesi, non era dispiaciuta nelle due uscite giovanili. Spetenca (Daniele Dell’Oste - Pierluigi Giannotti) scoprirà il tracciato sintetico dopo un paio di ingaggi pisani poco significativi. In scaletta anche una reclamare per soli 4 anni: il Premio Fuji (7.700 euro, m. 1600 aw). Tra i cinque handicap, particolarmente riuscito quello che concluderà il convegno: il Premio Ararat (8.800 euro, m. 1200 aw), per cavalli di 4 anni e oltre. Dodici partenti, con scala dei pesi aperta da Guagliona (Amedeo Battisti - Patrizia Giorgi) con 64 chili e chiusa da Just For Me (Scuderia dell’Avvocato - Luigi Di Dio) con 52.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.