Log in

Ippica, nel weekend di Pasqua vittorie per Porsche Font e Idomeneo

  • Scritto da Redazione

Weekend di Pasqua nel segno dell'ippica ad Arcoveggio e a Siracusa, a conquistare il podio sono Porsche Font e Idomeneo.

Le giornate di Pasqua e Pasquetta sono state ricche di appuntamenti per gli appassionati dell'ippica che si sono ritrovati sugli spalti degli impianti di Bologna e Siracusa. Ad Arcoveggio vince Porsche Font mentre al Mediterraneo Idomeneo la spunta nel Criterium Aretuseo.


PORSCHE FONT FAVORITO - L’'ppodromo Arcoveggio baciato da un timido sole ha ospitato una riuscita giornata di corse nella domenica di Pasqua, primo dei due appuntamenti del week end, con gli anziani in vetrina, impegnati in un handicap dalla complessa trama tattica, al quale avevano originariamente aderito dieci binomi ridotti di un’'unita nel corso della mattinata. E proprio il forfait di Maghat sembrava favorire la prova del compagno di training Riadel Gv, una delle alternative al plebiscitario favorito Porsche Font assieme a Rumba Jet e al penalizzato Osio, ma la rotture all’uscita dai nastri ha deluso ogni aspettativa del team siculo torinese, con Porsche Font libero di comandare e vincere senza patemi con Alessandro Muretti alle redini nei panni del catch per conto di Edoardo Baldi, su Ravaneo Spritz e New Dream Rex, autore di un buon percorso dopo un lungo periodo d’eclissi. Apertura con il giallo a causa di un inconveniente all'’autostart e al malaugurato infortunio occorso al toscano Tintoretto, il tutto a causare qualche minuto di ritardo alle operazioni di partenza ma non a scoraggiare un sorprendente Timo Show, leader dopo duecento metri di gara e intangibile sin sul palo ben sostenuto da Marco Volpato, mentre alle spalle del duo tosco/veneto sono giunti Tropea Trio e Temi Mail, il tutto alla media di 1.16.3 accreditata al vincitore.

 

ULISSEMAR ALLA SECONDA - Tutto facile alla seconda per Ulissemar e Thomas Manfredini, vincitori in 1.18.6 dopo agevole percorso di testa davanti ad una coraggiosa Urla del Vento e a Ulk Grad sprintato in arrivo dopo tattica all’'estrema attesa ed alla terza, delusione per i sostenitori della plebiscitaria favorita Teodora Lans, costretta al largo da una grintosa Tonga e poi a corto di argomenti all’'epilogo, con l’'appostata Talita’s Cage ed il suo scaltro interprete Francesco Facci vittoriosi in open stretch e alla considerevole media di 1.14.7 sulla ancora tonica Tonga e sulla trascurata Toffy Light. Gentleman ed anziani alla quarta con un vincitore morale, Skroce D’Aghi ed uno effettivo, Sport D'’Anzola, il primo squalificato quando ancora doveva dare il meglio, il secondo a segno in 1.16.1 dopo gara di testa, con Marco Lasi in sediolo a difenderne le chance nonostante un vistoso calo finale, mentre per le piazze Siada Spritz ha preceduto Serpico Grad, poi, alla quinta, stringato miglio riservato ad eccellenti tre anni, vittoria in open stretch per Unique Etoile e Carlo Belladonna in 1.15.2 sul leader Un Grande Ido, invero piuttosto labile nelle fasi conclusive e su Unuk Bi, progredito tardivamente. Arrivo a fruste alzate alla settima, con il favorito Tornado Del Venti a segno nelle mani del giovane Francesco di Stefano in 1.14.1 davanti al battistrada Tango mentre il terzo gradino del podio è stato conquistato dalla diligente Taleaz.In chiusura, parziali stratosferici di uno scatenato Riccio Riz e vittoria della disciplinata Roberta Zack in 1.13.3 , miglior ragguaglio di giornata, con Francesco Facci a regalarsi una meritata doppietta e Priest Prav e Sb Horse sul podio. A quota considerevole.
 
IL CRITERIUM E' DI IDOMENEO - Al Mediterraneo di Siracusa nel Lunedì dell'Angelo Idomeneo vince il Criterium Aretuseo, Handicap Principale 'C' che, nella sua seconda edizione, ha mandato al confronto sul doppio chilometro della pista sabbia, i migliori maschi e femmine di 3 anni. L’allievo di Salvo Gianni, con in regia Antonio Cannella, si prende il suo meritato riscatto e trova quel successo tanto atteso e tanto creduto dal suo entourage. Recuperato un ottimo varco, ai 200 metri dal traguardo, Idomeneo dimostra forma, qualità e rabbia, sorpassando quel Blue Prince, che gli aveva tolto la gloria nella condizionata di preparazione a questa prestigioso esame. Allo stesso Blue Prince, al quale oggi viene negata anche la migliore piazza dal compagno di scuderia Anfiarao, artefice di un ottimo rush finale. Kylach me if u can, intanto, raggiunge il terzo successo consecutivo, non teme i parecchi chili in più rispetto agli avversari, e da favorito, sigilla l’Handicap Limitato, sottocloù del convegno di galoppo. La firma è ancora di Antonio Cannella, che diventa il protagonista indiscusso della giornata, perché grazie al successo ottenuto con Slippery People nel Premio Malus, chiude a quota tre trionfi il suo pomeriggio di Pasquetta all’ippodromo del Mediterraneo. Kylach, dunque, affronta, i 1400 metri della pista piccola tenendo a bada coloro che si erano incaricati di dettare il ritmo e, sul finire di gara, ingrana una marcia in più e di forza passa al comando. Vola dall’esterno Grey Bet, che Sebastiano Guerrieri conduce al posto d’onore. Ottima terza piazza per Challengeaccepted che serra il podio del Premio Sir Griffith. E’, infine, un pomeriggio fortunato anche per il sopracitato jockey Guerrieri, anche lui autore una tripletta.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.