Log in

Gli Uae rinforzano la partnership con l’Ippodromo Capannelle

  • Scritto da Redazione

Gli Emirati Arabi Uniti rafforzano il legame con l'ippodromo Capannelle di Roma in occasione del Dubai Day.

E’ stata una giornata importante, e non solo sotto il profilo strettamente tecnico, quella vissuta ieri, domenica 8 maggio, all’ippodromo Capannelle con il Dubai Day. La dodicesima edizione del tradizionale convegno dedicato agliEmirati Arabi, e in particolare alle sue eccellenze ippiche allevatoriali e impiantistiche, oltre che commerciali, ha infatti aggiunto forza alla partnership tra l’ippodromo romano e l’emirato di Dubai.
“Noi – afferma Mirza Al Sayegh chairman di Shadwell nonché capo dell’ufficio finanziario di Sua Altezza Sheik Hamdan bin Rashid Al Maktoum – siamo intenzionati a sviluppare ulteriormente la proficua collaborazione con l’ippodromo Capannelle sia continuando ad investire nel Dubai Day ma soprattutto allargando la nostra partnership ad altri eventi organizzati in questo straordinario impianto”.

In occasione del Dubai Day l’ippodromo Capannelle ha ospitato due corse riservate ai purosangue arabi, tra le quali il primo evento IFAHR (International Federation of Arabian Horse Racing) riconosciuto a livello internazionale in Italia, il premio Dubai International Arabian Races 2016 ‘listed’ per cavalli purosangue arabi di 4 anni e oltre e corsa di apertura del calendario 2016 della Diar (Dubai International Arabian Racers).
“Notiamo con soddisfazione – ha continuato Mirza Al Sayegh – quanto abbia successo anche in Italia il cavallo purosangue arabo. A questo proposito il nostro programma di investimenti è molto ambizioso: vogliamo essere al fianco degli allevatori anche intervenendo sull’acquisto di molti cavalli purosangue arabi allevati nel vostro Paese”.
Alle parole di Mirza Al Sayegh hanno fatto eco quelle dell'ambasciatore UAE a Roma,Saquer Alraisi e del direttore dell'ippodromo di Jebel Ali, Shareef Al Halawani.
“La realtà ippica – ha detto l’ambasciatore Uae - è molto importante nel nostro paese e nell’ottica degli ottimi scambi commerciali e imprenditoriali che esistono tra il nostro pese e l’Italia poter contare su un partner come HippoGroup Roma Capannelle è fondamentale.”
“Il nostro ippodromo - ha dichiarato invece Shareef Al Halawani - non ha con altri impianti nel mondo un accordo di gemellaggio come quello con Capannelle. Paolo Benedetti ci ha fatto conoscere questa realtà, e ogni anno l’ippodromo di Jebel Ali conferma il suo supporto con reciproca stima e interessi imprenditoriali. La nostra collaborazione dura oramai da dodici anni, in un rapporto, iniziato nel 2004, che è stato in continua crescita. Noi qui a Roma siamo presenti sponsorizzando il Premio Jebel Ali Racecourse, che segue la sponsorizzazione di una corsa che l’Ippodromo Capannelle fa a marzo, in occasione della riunione di chiusura della stagione a Jebel Ali.”

Soddisfazione è stata espressa anche dal direttore generale di HippoGroup Roma Capannelle Elio Pautasso: “Le parole di Mirza Al Sayegh e quelle dell’ambasciatore Saquer Nasser Alraisi sono di straordinaria gratificazione per il nostro lavoro in un momento che certamente non è facile. L’amicizia del mondo emiratino è un vero must per il nostro ippodromo e ne andiamo veramente fieri. Pensare ad un futuro che ci vede obiettivo di investimenti così importanti non può che riempirci di soddisfazione”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.