Log in

Ippica, weekend di successi per Sol Invicitus a Merano e Real Mede Sm a Cesena

  • Scritto da Redazione

Grande ippica in scena a Merano, con la vittoria di Sol Invictus al Gran Siepi d’Italia e di Real Mede Sm al Premio 40° Paolo Tordi.

 

L'ultimo weekend di giugno ha portato con sé tante corse appassionanti negli ippodromi d'Italia. Al Maia di Merano ennesima vittoria per Sol Invictus, al Gran Siepi d’Italia, mentre al Savio di Cesena  Real Mede Sm si è aggiudicato il centrale del sabato, il Premio 40° Paolo Tordi.


ENNESIMA CONFERMA PER SOL INVICTUS - È la vittoria del cuore quella di Sol Invictus nella Gran Corsa Siepi d’Italia andata in scena domenica 26 giugno all'ippodromo di Merano. Il portacolori della Magog presentato da Favero a puntino ha fatto il bello e il cattivo tempo, in una Merano bagnata da abbondanti piogge, nella Gran Siepi d’Italia, primo gruppo 1 della stagione meranese. Josef Bartos in sella, ha avuto la meglio della pur strenua resistenza di un coraggioso Notti Magiche, poi comunque secondo, davanti al ceco Cheeky Chappie mentre il resto della ciurma s’è perso per strada. Nel Premio dei Giovani, riservato ai 3 anni di prima fascia, ha rispettato i pronostici Amaranthus (Romano al traninig e alle redini) davanti a Golden Hello. Le altre vittorie in ostacoli per Moqorro (Belluco in sella) nel cross e per Star Maker (Kratochvil) in steeple, mentre in piano braccia al cielo due volte per il G.R. Mario Baratti (Zumbinator e Khartum) e Domenico D’Alò (Duchamp). Prossima giornata di corse domenica 3 luglio con il Grande Steeple Chase d’Europa e il Premio Vanoni.


REAL MEDE SM BRILLA NELL'OUVERTURE - L’estate 2016 dell’ippodromo del Savio è iniziata in grande stile con una buona cornice di pubblico intervenuto numeroso nella calda serata d’apertura di sabato 25 giugno. Per il centrale del sabato, Premio 40° Paolo Tordi, un handicap dall’omogeneo campo partenti programmato sulla lunga distanza, nove i contendenti ridotti di un’unità per il ritiro di Navy Bi, con tre nastri a dividerne le chance e Lotar Bi a vestire i panni del soggetto più atteso su Ombromanto Om e Naldo Benal. All’uscita dagli elastici, Naldo Benal conquistava l’iniziativa dando presto il via libera a Power Treb a sua volta sostituito all’avanguardia dall’estremo penalizzato Real Mede Sm, con Lotar Bi a centro gruppo e Ombromanto Om in coda. Real Mede Sm ha salvato un meritato vantaggio dall’avversario Lotar Bi mentre pur provato, Power Treb completava il podio, media di 1.15.4 per i vincitori e doppietta servita a Mimmo Zanca, che miglior prologo stagionale non poteva chiedere alla serata.


AL RITMO DI TARANTELLA - Alle 21.00 il primo appuntamento agonistico e subito una brillante vittoria per Alessandro Raspante e la sua Tarantella Ferm, che ha assunto l’iniziativa sin dalle prime battute di gara e, pur calando, ha varcato il palo con buon margine e a media di 1.13.7 su Trilly Gual e Tabata Ek, mentre il favorito Talito Gso ha pagato pesante dazio al ritmo forsennato della gara finendo al quarto posto. Alla seconda testimone ai gentleman e facile assunto per i favoriti Purleys Treb e Ciro Ciccarelli autori di un cost to coast chiuso in 1.16.9 davanti all’appostata Priscilla Bi e a Offensore Op. L’asticella della qualità balzava prepotentemente in alto alla terza, nel registrare il successo di Uragano del Pino e Roberto Vecchione su Ussara Mail e Ultra’ di No.

L'ALLORO DI NUBIANA GUASIMO - Alla quarta, handicap per anziani con i driver in pista senza l’ausilio del frustino a dare vita alla prova inaugurale del challenge che ogni sabato, fino alla finale del 27 agosto, vedrà i professionisti competere in questo assetto di gara. Vittoria per Nubiana Guasimo che dopo accesa lotta con il battistrada Mirtillo ha regalato la gioia del primato al suo driver e proprietario Enrico Dall’Olio in un significativo 1.15.9 sulla media distanza e con partenza ai nastri, mentre il diligente Ninja Riz ha completato il podio. Arrivo palpitante alla quinta con il favorito Upper Trio battuto a fil di palo dall’accorrente Up All Night proiettato al suo esterno da un ispirato Roberto Vecchione e vincitore in 1.15.8 mentre al terzo posto è giunta la trascurata Udora Degli Ulivi. Alla sesta partenza al fulmicotone tra Sing Sing Gk e Radenska d’Aghi con il maschio di Maurizio Cheli a contenere l’avversaria e guidare sino a pochi metri dal palo dove, il più fresco Ronaldinho Tres, ha messo in campo uno sostanzioso speed vincendo da trascurato outsider (26/1) in 1.13.6 sotto la regia tattica di Mimmo Zanca, terzo Serpico Treb. Chiusura con il botto grazie al successo in 1.16.0 e a quota di 22/1 di Toscarella e Marco Volpato, prima vittoria in carriera per la sorella di Papalla che ha preceduto di misura Temi Mail e l’iniziale leader Tabula Rasa.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.