Log in

Premio Balestri&Balestri all'ippodromo di Cesena il 30 giugno

  • Scritto da Redazione

All'ippodromo di Cesena tornano le corse giovedì 30 giugno con il premio Balestri&Balestri.

Il Savio dà il via al suo nuovo corso proponendo nella serata del primo giovedì di apertura, otto corse di grande suggestione, i tre anni in cima al cartellone ed anziani di talento impegnati nel sottoclou, il tutto a precedere, caso unico per la stagione 2016, un altro appuntamento a distanza di sole 24 ore per dare spazio alla nazionale di calcio impegnata nei quarti dell’Europeo. Un miglio per sette, questa la cartolina dal “centrale” Premio Balestri & Balestri – Trofeo Luigi Balestri, con un parterre de roi a regalare emozioni in un contesto dal diffuso equilibrio, che vedrà guide di primordine e individualità dalla notevole caratura darsi battaglia per una vittoria che potrebbe premiare l’ospite trevigiano Union Wise As, oppure lo stacanovista Ultimo Sogno, precoce pupillo di Francesco Di Maggio rigenerato dalla professionale cura Gocciadoro, senza dimenticare il duo marchigiano Uftedmar/Speziali e la nuova dimensione agonistica di Uragano Dei Lady, progredito allievo di Francesco Madonia affidato alla grinta ed al talento di Francesco Virzì.

 

Alle 21 prima corsa della serata in compagnia di un sestetto di referenziati 'age' all’insegna dei 'pochi ma buoni' e soprattutto della tecnica, con Oscar Benal prima scelta al betting in virtù di una classe che, finalmente scevra da interferenze causate da infortuni e problemi meccanici, ha proiettato il maturo allievo di Salvatore Valentino nei pressi della prima categoria locale, mentre la discontinua ma dotata Rose Gso e She’s A Woman si candidano al podio, con Rigoletto Jet possibile sorpresa. Asticella sempre ad eccellenti livelli con l’arrivo della seconda corsa, quattro anni in pista a districarsi tra i nastri ed impegnati sulla media distanza, per un possibile match tra gli avvantaggiati Tomcruise Treb e Thailandia Baba, proposte ambiziose rispettivamente affidate a Vecchione e Gocciadoro, mentre il fratello d’arte del campione Osasco, Thiago di Ruggi, dovrà recuperare la severa penalità di venti metri per ambire quanto meno al marcatore.

Alla terza, gentleman in pista con Manolo Zs e Zaccherini candidati al primo pass per rappresentare l’Emilia Romagna nel trofeo delle Regioni, con Rachele e Michele Canali agguerriti antagonisti e Luther D’Asolo ad offrire un buon appoggio alle mire di Filippo Monti, recentissimo vincitore del Federnat, la più importante corsa nazionale dedicata alla categoria. Folla in pista e trama tattica dalla difficile lettura alla quarta, amletico miglio per cadetti con la veloce Trilly Gual possibile battistrada sotto l’egida del ritrovato Vecchione e i competitivi Taipan Ans, Torpicchio Bybo e Tina Turro ad inseguire, con il gradino più alto del podio nelle mire, alla quinta invece, sfida intergenerazionale riservata alle femmine di cinque e sei anni, con due giri di pista da percorrere ed il pronostico diviso tra Sbirra Trio, Rapid Lady e Seta Pura Spin, tradotto in guide, Maurizio Cheli, Manuel Pistone e Marco Volpato.
Alla sesta probabile fuga in avanti per Roger Prav, vecchia e stimata conoscenza del parterre romagnolo che troverà sulla strada in direzione primato il talentuoso Phantom, con Greppi e Vecchione a dar spettacolo come si conviene a catch driver di vaglia e la coppia Salvador Trio/Stefani alla finestra, pronti ad approfittare di eventuali cali energetici dei due ardenti avversari. Si chiude la serata con i tre anni, in nove dietro le ali dell’autostart, tutti alla ricerca della prima vittoria in carriera dopo un anno dai debutti, e con il pronostico, assai labile in verità, affidato alla diligente Upupa Mow e ad un impegnato Maurizio Cheli sulle coppie di debuttanti, Usiku/Lorenzo Baldi e Ulisse Gso/Loris Farolfi, compagni di training assai stimati in scuderia nonostante un certo ritardo nel raggiungere la maturità agonistica.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.