Log in

Cesena: il 27 agosto 'Gazzetta dello Sport – Corse senza frusta, senza si può'

  • Scritto da Redazione

Il 27 agosto il Trofeo 'Gazzetta dello Sport – Corse senza frusta, senza si può' e il 3 settembre la chiusura di stagione.

Sabato giunto alla sua penultima puntata, il 3 settembre infatti si chiuderà la stagione con il Campionato Europeo di Trotto – Trofeo Hera. Con l’ultima settimana di agosto terminano anche le manifestazioni iniziate a giugno e portate avanti per tutta la stagione con frequenza settimanale. Tra di esse si colloca il Trofeo 'Gazzetta dello Sport – Corse senza frusta, senza si può', innovativa start-up della programmazione stagionale cesenate che sabato sera riunirà al Savio gli otto driver che si sono maggiormente distinti nelle prove abbinate all’iniziativa. 'Senza frusta si può fare', questo il messaggio lanciato dalla partnership tra Hippogroup Cesenate e Gazzetta dello Sport, con otto prove (una per ogni sabato della stagione) disputate nel segno della sportività e della correttezza, dalle quali è sortito il rooster odierno. Alla settima corsa della serata – Premio Centrale del Latte di Cesena - in pista ci saranno driver professionisti, abbinati ad eccellenti performer. Per citarne solo alcuni possiamo parlare di Roberto Vecchione a Sing Hallelujah, già vincitori nel 2014 del Gran Premio Giovanardi, oppure Orfeo Jet e Andrea Vitagliano, il driver e allenatore campano ha condiviso con il sauro figlio di Legendary Lover K, anni di vita e tanti successi, guidarlo senza frusta quindi 'si può'.

Coppia di nuovo conio, ma non per questo meno competitiva sarà quella formata da Francesco Virzì e Padania Zeta, mentre la rivelazione estiva Rob Mabel troverà in Salvatore Valentino un partner esperto ed affidabile per tentare di arrivare al traguardo per primo.
Al di là del pronostico, l’obiettivo del progetto, è di trasmettere il tema del rispetto per i cavalli, atleti ben addestrati, allenati e generosi, che si possono educare senza l’uso della forza e della coercizione, limitandosi ad incitarli con la voce.
Il convegno parte subito con un miglio per sei e con il pronostico affidato a Twiggy Lakmy, sabato affidata a Roberto Vecchione ed in grado di risolvere la contesa nel preferito cliche’ tattico all’avanguardia, in alternativa segnaliamo Tiffany Effe con Maurizio Cheli e The Crack Lf ed Andrea Vitagliano. Alla seconda round per i gentlemen, con gli ospiti campani Urania D’Asolo e Cristoforo Chianese a caccia dei probabili leader Urra Grif con Giancarlo Calabresi. Si resta con la generazione 2013, che alla terza propone nel doppio chilometro sei i partecipanti a dare vita ad una corsa equilibrata che da Us And Them ad Undisclosed, passando per Up Effe, garantisce qualità ed eccellenti chance in ottica vittoria. Alla quarta, match tra The King Ovi e Ti Amo Petit, leggi Marco Volpato vs Roberto Vecchione con il duo Tullio Grif/Domenico Zanca nei panni del terzo incomodo, mentre alla quinta attenzione al cronometro per la sfida tra Record Roc e Stella Trio, le migliori nello stringato miglio tutto al femminile che precede l’affollata sfida posta come sesto appuntamento serale. Anche in questo caso il pronostico è quanto mai intricato, due giri con la “classica“ Romina D’Anzola, alla ricomparsa dopo lunga eclisse e reduce da un’incoraggiante riqualifica e Plitvice D’Aghi, regolarista che raramente esce dal marcatore, mentre una performance in linea con i progressi palesati di recente schiuderebbe le porte del podio a Michel Trio. Epilogo con gli allievi in pista a bordo di cavalli di tre anni dal discreto incedere agonistico, chance per Uxor Wise As e Simone Basano, in leggero sottodine Ultrasonic Font e Di Maio , da non trascurare Uanita Muttley ed il campano Casillo.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.