Log in

Ippica, al Mediterraneo vittoria numero 1000 per Guerrieri

  • Scritto da Redazione

Il sabato dell'ippica al Mediterraneo di Siracusa regala la millesima vittoria a Sebastiano Guerrieri, grazie al successo di Anfiarao.

E’ l’inafferrabile Anfiarao il vincitore della Tris-Quartè- Quintè, che ha chiuso il convegno di sabato 19 novembre all’ippodromo del Mediterraneo. Dopo la recente positiva prestazione in handicap principale, il portacolori di Topazio Guerrieri, sotto la pioggia battente, corre oltre ogni più rosea aspettativa. 

 

Perfetta l’interpretazione del jockey Sebastiano Guerrieri che, non avrebbe potuto trovare occasione migliore per festeggiare la millesima vittoria in carriera. Un allungo devastante ai 200 metri finali non lascia scampo neanche a uno specialista del terreno pesante, quale Uppercut, che deve comunque compiacersi di una bella piazza d’onore. 

 

Chi conferma ancora di saper galoppare su superfici allentate è Red Jo, che agguanta la terza moneta. Il compito di chiudere la Quartè-Quintè va, infine, all’Alca Torre di Canicarao: Laguna Drive e Alp D’Huez, infatti, nell’ordine  completano il podio del Premio Oglio, che ha misurato i tre anni e oltre sui 1500 metri della pista piccola. Si riscatta dell’ultima poco convincente prestazione Time to Live che, respingendo nei pressi del palo, il favorito Little But Good si assicura il Premio Marmirolo riservato ai giovanissimi. Giunge terza la ben rodata Mieli.

 

Ippica, al Mediterraneo Anfiarao accompagna Guerrieri alla millesima vittoria.

Il sabato dell'ippica al Mediterraneo di Siracusa regala la millesima vittoria a Topazio Guerrieri, con Anfiarao.

E’ l’inafferrabile Anfiarao il vincitore della Tris-Quartè- Quintè, che ha chiuso il convegno di sabato 19 novembre all’ippodromo del Mediterraneo. Dopo la recente positiva prestazione in handicap principale, il portacolori di Topazio Guerrieri, sotto la pioggia battente, corre oltre ogni più rosea aspettativa.

 

Perfetta l’interpretazione del jockey Sebastiano Guerrieri che, non avrebbe potuto trovare occasione migliore per festeggiare la millesima vittoria in carriera. Un allungo devastante ai 200 metri finali non lascia scampo neanche a uno specialista del terreno pesante, quale Uppercut, che deve comunque compiacersi di una bella piazza d’onore.

 

Chi conferma ancora di saper galoppare su superfici allentate è Red Jo, che agguanta la terza moneta. Il compito di chiudere la Quartè-Quintè va, infine, all’Alca Torre di Canicarao: Laguna Drive e Alp D’Huez, infatti, nell’ordine completano il podio del Premio Oglio, che ha misurato i tre anni e oltre sui 1500 metri della pista piccola. Si riscatta dell’ultima poco convincente prestazione Time to Live che, respingendo nei pressi del palo, il favorito Little But Good, si assicura il Premio Marmirolo riservato ai giovanissimi. Giunge terza la ben rodata Mieli.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.