Log in

Ippica: da Pisa a Siracusa le corse del week end

  • Scritto da Redazione

Fine settimana all'insegna dell'ippica: da Pisa a Siracusa tante le corse e gli eventi in programma negli ippodromi.

 

 

Terza domenica del mese di gennaio a San Rossore e le corse iniziano alle 14.15 e sono sei le corse in programma.

Con piacere diamo il bentornato a Andrea Atzeni che è impegnato in due corse nel pomeriggio.

Il premio Walter Wright è un handicap limitato per i 4 anni e oltre sulla distanza dei 2.000 metri. Keplero ha già corso bene sulla pista e potrebbe farlo ancora. Ragner resta su squillante affermazione, Familiar Destiny e Time is Precious formano una scuderia molto agguerrita. Attenzione a Zollikon.

Sono ancora i 4 anni e oltre protagonisti nel premio Toscovans, handicap sui 1.500 metri. Marvi Thunders sembra aver smarrito i motivi migliori ma con Andrea Atzeni in sella potrebbe ritrovarli! Valcamonica ha forma a freccia in su e MIraglia resta su una vittoria. Da non sottovalutare Lingering Look per la forma di scuderia.

Dopo la 2°, 3° e 4° corsa si disputeranno tre corse amatoriali per i cani appartenenti agli operatori ippici. Le premiazioni si svolgeranno dopo l’ultima di queste corse davanti al traguardo.

SIRACUSA - È la volta del Galà Internazionale del galoppo. L’ Ippodromo del Mediterraneo attende l’evento domenica 15 gennaio, dalle 14.30 in poi. Sette corse, tra cui l’Handicap Principale B Coppa d’Oro di Siracusa abbinata alla Tris-Quartè-Quintè, e un salto nel medioevo. Il galoppo si alternerà agli abitanti di Castellina, uno dei quattro quartieri che realizzano a Piazza Armerina il tradizionale Palio dei Normanni. Figuranti in abiti storici, coreografie di tamburi rullanti, danze medievali e cavalieri giostranti sono gli ingredienti dell’offerto spettacolo collaterale. Il tutto incastonato tra un trepidante galoppo che va in scena con sette corse in programma e affida la conclusione ad una “Coppa” che si prefigura alquanto aperta a molte soluzioni. Se da un lato è garantito lo spettacolo, dall’altro diviene ardua la scelta dei papabili al podio. Sui selettivi 2300 metri della pista grande si ripresentano Shukal e Celticus, già protagonisti del Memorial Francicanava del 26 dicembre. Valide alterative sono un Be My Whisper chiamato a recuperare prestazioni non degne del suo potenziale, il neo-acquisto Firun da valutare su pista siracusana e una Madama Mascara che ha dimostrato buoni mezzi nel Memorial Faraci. Attenzionando la perizia invece, non si possono non citare Wonder Wide, cui i 2300 metri vestono più che bene e Ottaviano Augusto che ha mostrato segni di gran risveglio. Interessanti le corse di contorno. Due le condizionate suddivise per età. La quinta corsa impegna gli anziani sui 1500 metri della pista grande. Qui ancora da battere è Rayos De Sol che si dovrà guardare dagli avversari di sempre: Killach Me If U Can e Blindman. La sesta competizione, invece, mette a confronto, per la prima volta sui 2100 metri della pista piccola, i giovani tre anni. Captain Glow perde di misura e desta buona impressione all’ultima uscita, Grey Dancing potrebbe essere aiutato dalla doppia curva, mentre Jane’s Requinta è in progresso dall’esordio su tracciato aretuseo. Insomma, sembrano esserci tutti i presupposti per un pomeriggio imperdibile.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.