Log in

Ippodromo Snai La Maura GP Encat, spunta a sorpresa Tano Fohle Sm

  • Scritto da Cesare Antonini

Giornata di grande trotto all'Ippodromo Snai La Maura. Roberto Vecchione ha condotto alla vittoria il baio allenato da Gennaro Casillo 

Sorpresa a La Maura: l'edizione 2017 del Premio Encat, una delle corse più antiche del trotto milanese, ha visto la vittoria di Tano Fohle Sm (15,68 la quota), un figlio di Ganymede e Fohle Bsm che ha agito in costruzione lungo il percorso andando praticamente a demolire la favorita della vigilia, Sharon Gar, che era stata la più veloce nelle fasi iniziali. «Gennaro Casillo, il suo allenatore, e Enrico Bellei, il suo guidatore abituale, mi avevano consigliato di correre con grande fiducia - ha dichiarato in premiazione Roberto Vecchione, driver del vincitore - Per questo sono andato a cercare una posizione dopo quattrocento metri e poi mi sono scoperto per andare di fianco alla battistrada. A quel punto ho cominciato a sperare che le cose potessero andare bene… il cavallo era voglioso di andare e il resto è stato abbastanza facile».

 

Nella prima parte la corsa era stata abbastanza tattica, Gaetano Di Nardo con Sharon Gar, figlia di Varenne, era riuscito a scavalcare senza troppi problemi Showmar e aveva quindi cercato di moderare il ritmo. Il ragguaglio finale di 1.14.4 al km è in effetti il risultato dei primi mille metri condotti a ritmo abbastanza lento, seguiti da una buona accelerazione nella seconda parte della gara. Negli ultimi metri Sharon Gar, che ha dimostrato di gradire maggiormente schemi di corsa che le consentano di agire di rimessa, ha perso anche il secondo posto, di misura, proprio ad opera di Showmar che ha mosso dalla sua schiena ai 200 finali.
Per Tano Fohle Sm è il primo successo della carriera in un Gran Premio, ma giunge a coronamento di 12 mesi veramente importanti sul piano del rendimento. L'allievo di Gennaro Casillo ha colto l'undicesima vittoria in 17 corse disputate (quattro i piazzamenti) e si lancia decisamente nel novero dei grandi protagonisti della stagione degli anziani.
Nelle altre corse di un programma complessivamente molto interessante dal punto di vista tecnico, vanno segnalate le vittorie nelle prove riservate ai quattro anni di Una Bella Gar con Tommaso di Lorenzo in percorso estremamente tattico, e Universo d’Amore, capace di recuperare sollecitamente venti metri di penalità e di resistere poi nel finale al ritorno, veemente ma tardivo, di Uhaveadream.
Il pomeriggio all'Ippodromo SNAI ha lasciato registrare anche il bel successo di Vernissage Grif, all'esordio con il training di Lorenzo Baldi. Il figlio di Varenne si è imposto in percorso di testa a media tutt'altro che trascurabile di 1.13.9, ma soprattutto ha dato l’impressione di avere ancora dei buoni margini miglioramento, così come è stato confermato da uno dei suoi proprietari, il professionista campano Gennaro Riccio. Peraltro la quota al totalizzatore per il vincente di 1.81 fa capire come la fiducia nel rendimento del sauro fosse abbastanza diffusa. Infine, vittoria col giallo per Mario Minopoli e Ranymede Fas nel Premio Giuseppe Bi dopo intervento della giuria che ha tolto dall'ordine d’arrivo la vincitrice “sul campo” Rossella Ross, rea di aver danneggiato involontariamente, ma in maniera decisiva, un avversario nella fase centrale della corsa.
Il prossimo appuntamento con i grandi eventi dell'Ippodromo La Maura è fissato per domenica 29 gennaio: in programma, il Premio Ettore e Mario Barbetta.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.