Log in

Ippica: da Pisa a Siracusa gli appuntamenti del week end

  • Scritto da Redazione

Diversi gli appuntamenti ippici nel week end degli ippodromi italiani. Da Pisa a Siracusa le corse principali.

 

 

Domenica a San Rossore sei corse in programma con inizio alle 15.05 con due Handicap principali al centro del convegno che si disputerà in pista grande. Il premio Enrico Camici (handicap principale B) è riservato ai velocisti sulla distanza dei 1.200 metri ed è giunto alla 25° edizione. Corsa bellissima per la quale è veramente difficile stilare un pronostico. Proviamo con Baltici Histoire, bene in condizionata e oggi in vantaggio di peso consistente nei confronti di Vincent Vega. Lohit ha vinto a Napoli e affronta la pista e di Pisa con la sua curva ma in ogni caso non si può escludere. Per il resto è difficile lasciare fuori qualcuno ma come terzo nome diamo fiducia a Trust You.

Si accorcia la distanza del premio Barbaricina (handicap principale C) che si disputa sui 1.750 metri. Corsa scelta come Tris Quartè Quintè del giorno. Anche questa prova è intrigante ma il terreno morbido potrebbe favorire Keplero. L’esemplare Battier non finisce di stupire mentre Streetcore e Romasparita hanno dato segnali di ripresa. Black horse della competizione è Big Bradon.

I cavalli di 3 anni hanno a disposizione il premio Lions Club Host Pisa sui 1.200 metri. Hanno un conto in sospeso Happy Queen e Jaggernaut che oggi saranno misurati dal positivo Sochi Tango e dalla rientrante Mystic Fire.

SIRACUSA - Nessun nome di spicco per la seconda tris all'Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Corsa apertissima è l'handicap discendente sui 2100 metri della pista piccola, riservato a cavalli di 4 anni e oltre, abbinato alla seconda tris nazionale di sabato 25 febbraio. Quarta delle sei corse del programma di galoppo siracusano, il Premio Nardone non presenta un candidato di spicco per la vittoria. Scende di categoria l'allievo di Enzo Cutrale, Benbow. Chiamato al riscatto Whiz Replay. Benché carichi, Kingston Sassafrass e Uppercut hanno qualità utili a farli divenire valide alternative e da non trascurare Duke of Rumba, seconda all'ultima uscita e con un ottimo finale che lascia buone impressioni. Una condizionata sul doppio km in pista sabbia, invece, impegna i 4 anni e oltre nel Premio Rea Silva, terza corsa in programma. Zinnobar, bene all'ultima in sabbia, può ritornare ad esprimersi in modo ottimale in questa compagnia. Blindman se Samitri allungano un filino,ma la distanza non dovrebbe essere un grosso problema. Il Celticus dagli ottimi mezzi è poi da valutare in sabbia. Abbinata all'ippica nazionale anche il discendente della sesta corsa. Sui 1200 metri della pista piccola e tra gli anziani al via, c’è Dinasty D’Or che merita fiducia benché alzi il tiro. Si adatta ai 1200 metri My Sexy Week. Deve verificare su pista siracusana i suoi buoni mezzi, invece, Grand Oasis. Sorpresa Undermind.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.