Log in

San Siro Galoppo: un mercoledì con i 3 anni e non solo

  • Scritto da Redazione

All'ippodromo di Snai Galoppo a San Siro mercoledì 22 marzo con tante corse.

Mercoledì tranquillo all’ippodromo Snai Galoppo di San Siro. Apertura alle 14:45 con una reclamare per i 3 anni sul doppio chilometro della pista circolare. Red Cross ha vinto bene una prova di categoria simile la scorsa settimana e prova a ripetersi subito nel Premio Concorezzo sfruttando la forma, ma i chili che dovrà rendere a Solitary Moon non sono pochi, senza contare che quest’ultima può essere tutto avendo vinto al debutto ad inizio dicembre. Ancora più scarica è Grand Moff Tarkin, che beneficerà del rientro e torna ad un livello dove ha già colpito.
La seconda reclamare del pomeriggio, Premio Aicurzio delle ore 15:20, è ancora peri giovani di 3 anni, ma si accorcia sul miglio della posta circolare. Su quello che si è visto in pista non si può andare contro Landrea, valida nelle due prove disputate lo scorso anno e proveniente da un team che ha cominciato molto bene la stagione. Il betting ci suggerirà quanto possano essere pericolosi i debuttanti, con Bay Marose da tenere d’occhio in modo particolare, senza dimenticare l’importato Second Nature, che aveva cominciato la carriera in maniera promettente.
Nella terza corsa, Premio Adda (ore 16:00), restano di scena i 3 anni, ai quali è stato riservato questo handicap di buona categoria per i velocisti puri sulla distanza minima. Campo piuttosto ristretto ma scelta per niente facile, e se Isolina merita tutto il rispetto del caso dopo la vittoria in maiden giunta in progresso e dalla quale rientra, ci si può aspettare un bel miglioramento dopo la comparsa già di suo positiva da parte di Oakville, che torna sul luogo del delitto visto che sulla pista e la distanza ha già fatto centro a 2 anni. Sopran Luna è un’altra che sta crescendo e con cui si dovranno fare i conti, con gli altri un gradino sotto ma non tagliati fuori.

Affollata ed incerta la corsa numero 4 in programma col Premio Cogliate (ore 16:40). Questo handicap sulla distanza intermedia dei 1.800mt di pista circolare per gli anziani. Tra le tante opzioni segnaliamo Queen Tango, piaciuta al rientro e particolarmente adatta a questa metratura ibrida. Corona D’Arborea dal canto suo arriva da una dirompente affermazione in amatori, Sopran Palker ha due secondi posti che lo segnalano con il colpo in canna, per Monforte vale lo stesso discorso, e in quanto a forma non scherzano neppure Ektifaa e Talmaful. Ipazia e Barbizon Plaza rientrano, ma se fossero già pronti potrebbero certamente vincere.

Tocca alle femmine anziane il quinto appuntamento, Premio Emera delle ore 17:15, che hanno a disposizione questo handicap di buona categoria sul doppio chilometro di pista media. Si ritrovano di fronte la seconda e la quarta del Premio Andred di Pisa, rispettivamente Dratonta e Naldina, ma la sesta di quel giorno, Dragalonsa, incappò in una delle sue rarissime giornate negative, tant’è che in seguito ha corso molto meglio, e l’ingaggio di Dario Vargiu è un chiaro segno di fiducia da parte del team. Zattera ed Evviva sono altre due a cui non manca nulla per vincere, ma pure Mikamine, Lorqueen e She Is Nous sono tutte in forma.
La chiusura della giornata, Premio Cistella (ore 17:55), è affidata nuovamente ai 3 anni, impegnati in un handicap per i fondisti sul miglio e mezzo della pista circolare. Dopo tre maiden corse su distanza più breve, Polo Sud al debutto in handicap su una distanza maggiore è andato decisamente meglio e non stupisce che venga ulteriormente allungato ai 2.400mt. Idroscalo ha battuto qualcuno dei rivali che si ritrova nuovamente contro ma sono tutti alle prese con il dubbio distanza, mentre Valley Girl e Candreva sono finiti prima e terzo in una prova simile sul doppio chilometro.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.