Log in

Ippica, weekend di emozioni a Milano e Siracusa

  • Scritto da Redazione

Sotto i riflettori del weekend di ippica appena trascorso ci sono Dream Up e La Gommeuse a San Siro Galoppo e Jackville Go al Mediterraneo.

Complice l'arrivo della primavera, il weekend del 25 e 26 marzo ha regalato agli appassionati di ippica due giornate ricche di emozione negli impianti di San Siro Galoppo a Milano e del Mediterraneo a Siracusa. Con le vittorie di Dream Up e La Gommeuse nei premi Radice Fossati e Scuderia Bocconi e il successo di Jackville Go nella II Tris nazionale.

 

SAN SIRO GALOPPO, LE CORSE DOMENICALI – All’ippodromo Snai San Siro galoppo domenica Il 26 marzo si inizia col Premio Gerno e il ritorno al successo di Silent Place nella reclamare sui 1200 metri in pista dritta che ha aperto il programma domenicale. La portacolori della signora Danila Cherio, in allenamento a Eugenio Goldin e montata da Ivan Rossi, ai 400 finali è scattata dalla scia del battistrada iniziale Sandokan e dopo bel testa a testa ha piegato, di misura ma chiaramente, Magic Pako, che aveva provato a opporsi alla rivale galoppando lungo lo steccato. Terza a ridosso è terminata Dreams of Reality. Netta affermazione di Riflente nel Premio Gessate, discendente sui 2000 metri in pista media per cavalli di 3 anni, con immediato bis per Ivan Rossi. Ben dosata al comando, la portacolori della "Il Cavallo In Testa", in retta si è allungata sfuggendo nettamente ai rivali. La volata per il secondo posto ha visto emergere a centro pista Red Zam, in bel recupero su Miss Rocks che ha chiuso al terzo.

 

I PREMI SCUDERIA BOCCONI E RADICE FOSSATI - Sfruttando a dovere il pesino, l'atteso Idroscalo ha dominato il Premio Bernareggio, discendente sui 1600 metri in pista media riservato ai cavalli di 3 anni, centrando così la prima vittoria della carriera: subito in testa, il cavallo allenato da Antonio Marcialis e interpretato da Federico Bossa ha allungato sicuro in retta lasciando a intervallo Lord Vincent, emerso altrettanto chiaramente al secondo posto su Drive Me Home. Femmine di 4 anni e oltre a confronto sui 1400 metri in pista dritta nel Premio Nure, per la 4^ corsa. I 63 chili e mezzo non hanno fermato Musa d'Oriente, che delle rivali odierne si è dimostrata chiaramente più forte. Con in sella Nicola Pinna, la portacolori della scuderia Ippogrifo in allenamento a Marco Gonnelli ha figurato costantemente in prima linea, inducendo presto alla resa Willow Creek che aveva provato a contrastarla nella fase iniziale e sottraendosi al tentativo di rincorsa di Ipazia, comunque piaciuta essendo al rientro stagionale. Valcamonica ha corso all'attesa ed è emersa al terzo posto confermando la buona forma messa in mostra a Pisa nel corso dell'inverno. Dopo il successo di Riflente, la scuderia Il Cavallo In Testa firma un altro centro nella domenica di San Siro grazie a La Gommeuse, protagonista nel Premio Scuderia Bocconi, riservato a femmine di 3 anni a caccia della prima vittoria in carriera. Al rientro da settembre, la figlia di Zamindar è apparsa nettamente migliorata con il passaggio d'età. Terza dal via, e con in sella un Dario Vargiu sicuro dei mezzi della sua allieva, La Gommeuse ha tenuto nel mirino la battistrada Rainy Days, l'ha attaccata in retta per passare già ai 300 finali e staccarsi dalla rivali. Per il secondo posto, la debuttante Veronica Watch ha preceduto Deda Queen. Chiusura nel segno della scuderia Effevi e dell'atteso Dream Up, facile vincitore del Premio Radice Fossati, la seconda maiden del pomeriggio, ancora sui 1600 metri in pista media. Dopo un debutto inferiore alle attese, il cavallo allenato da Alduino Botti si è prontamente riscattato alla seconda uscita, galoppando facile ai fianchi del battistrada Trump's Magic e allungando netto ai 300 finali, con in sella Nicola Pinna che ha così bissato la vittoria ottenuta con Musa D'Oriente. Ottimo il finale di Yellowgreen, venuto da fondo gruppo a regolare per il secondo posto Trump's Magic che si è difeso da So You Zen.
 
JACKVILLE GO CONQUISTA LA II TRIS NAZIONALE - È un deciso affondo finale a permettere a Jackville Go di siglare la II Tris Nazionale, ospitata sabato 25 marzo all’ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Sotto le direzioni di Giovanni formica, l'allievo di Luciano La Strina segue coperto per i 1900 metri della pista sabbia, vicino al traguardo va all’attacco di Plaesent Rocks e ne completa il sorpasso. Si accontenta della seconda moneta, quindi, il figlio di Red Rocks, che anticipa sul podio del Premio Sea Dancer la positiva Papaveri e Papere. Shukal, torna prepotentemente al successo nella prova di maggiore dotazione: Premio Sir Grift, condizionata che ha visto qualitativi soggetti anziani misurarsi sugli onerosi 2300 metri di pista grande. Duello in casa Cannarella con Giuseppe e Gabriele che si staccano in lotta. Ha la peggio quest'ultimo che conduce, comunque, con professionalità Silenzioso al posto d’onore. Più che soddisfacente il rientro di Madame Mascara che staziona sul terzo gradino del podio. Abbinato all'ippica nazionale, infine, il Premio Malus, quinta prova del convegno di galoppo: una foto strettissima riesce a separare Devious Ruinas da Big Hero e Lolita Rock, che giungono nell’ordine sul palo.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.