Log in

Ippica: a Pasqua e Pasquetta festa negli ippodromi

  • Scritto da Redazione

Pasqua e Pasquetta si festeggiano negli ippodromi italiani con una serie di corse in programma da Nord a Sud dello Stivale.

Ritornano a sfidarsi sul doppio chilometro di pista piccola e per un montepremi di 24.200 euro, i giovani atleti, maschi e femmine, di tre anni di stanza all’Ippodromo del Mediterraneo. Per il terzo anno consecutivo, competeranno per l’atteso Criterium Aretuseo, sesta delle sette competizioni di galoppo in programma per Pasquetta, lunedì 17 aprile. E si attende il terzo nome da aggiungere all'albo d'oro dell’Handicap Principale "C" dopo La Prineide, che ha targato la prima edizione, e Idomeneo che si è aggiudicato la successiva competizione. Ci prova soprattutto la scuderia Bosco con Mister Anthony, che allunga ma sfodera buoni mezzi, e con Perla Dell’Etna che detta la linea vincente, con Captain Glow e Teubesly, fuoriuscita dall’apposita corsa di preparazione. Attenzione da porre, poi, sul debutto a Siracusa di Cuore di Grago, ben attrezzato per la distanza e supportato da buone voci di scuderie.

Le corse scatteranno alle 15:10, con un handicap discendente sulla selettiva distanza di 2300 metri in pista grande. E se la terza corsa è abbinata all’Ippica Nazionale, la quinta prenota un conteso Premio Heraklion, handicap discendente sui 1500 metri della pista piccola per ben 10 cavalli anziani al via. Pagano al peso tutta la loro buona qualità i due allievi di Roberto Montagna, da non escludere dalla terna vincente: Celticus e Laguna Drive. Meglio posizionato in perizia sembrerebbe Anfiarao, con grosse chance per una possibile vittoria. Yasood è reduce da vittoria e non si può non citare. Attenzione anche a Comet Gray e Dinasty D’Or.

VINOVO - Domenica 16 aprile l’ippodromo di Vinovo vivrà la sua giornata più importante dell’anno con la disputa della corsa più prestigiosa della stagione.

Il Gran Premio Costa Azzurra – Trofeo BetFlag si disputa all’ippodromo di Vinovo da più di 50 anni e nell’albo d’oro della corsa ci sono tutti i migliori campioni del trotto europeo.

L’edizione 2017 vivrà nuovamente della sfida tra i cavalli francesi, favoriti della corsa, contro gli indigeni che difenderanno l’onore italico.

Nelle scorse edizioni era proprio mancato questo aspetto, soprattutto i francesi sembravano quasi snobbare la corsa che per decenni in passato era il primo appuntamento davvero importante in Italia tra i Gran Premi per i cavalli anziani.

La partecipazione di Un Mec D’Heripre con la guida di Jos Veerbeck, quella di Brillantissime con Pier Vercruysse ed il rientro in Italia di Tony Giò danno davvero un’impronta internazionale alla corsa.

Ringostarr Treb guidato da Roberto Vecchione dovrebbe essere il più seguito tra i cavalli italiani al via con buone possibilità di vittoria. Attesa anche per Timone Ek, guida Enrico Bellei, che non ha convinto nel recente “Campo di Mirafiori” ma che è alla ricerca di conferme. Tra gli altri da seguire Rue du Bac e Super Fez. Sarà probabilmente una corsa velocissima, occhio ai cronometri sui quali potrebbe leggersi un tempo davvero importante.

ARCOVEGGIO - Appuntamento con le corse in un festoso giorno di Pasqua all’Arcoveggio, uova in omaggio e animazioni per i bambini, nonchè programma intrigante per i grandi: sfide dal folto campo partenti ed un clou dalla curiosa trama tattica, proietteranno il trotter bolognese ai vertici delle proposte ippiche della domenica sin dal prologo previsto allo scoccare delle 15.00.

Il “centrale” di giornata Premio "Pasqualand" prevede un inusuale menù tecnico con dieci anziani di lungo corso chiamati all’impegno sulla selettiva distanza dei 2400 metri, tre giri da percorrere e partenza dietro le ali dell’autostart rappresentano un test davvero probante per soggetti della qualità di Touchee Bi, oggi nell’inedita versione Lucio Becchetti, oppure della new entry Todo Bien, carta di Cesare Ferranti per la supervisione di Francesca Croce, senza trascurare la nutrita pattuglia toscana capitanata da Tarita del Sile, improvvisata dal giovane Porzio e ben collocata al due, con i corregionali Trivet Cash e Persiade Lans ad inseguire il podio sotto l’egida di Edoardo Baldi e Andrea Farolfi.

Uno stringato manipolo di tre anni aprirà un pomeriggio che si preannuncia scoppiettante, Vesna D’Aghi cerca la prima vittoria in carriera, Va Vivi la conferma di un recente posto d’onore, Venus Bonest può sfruttare a dovere l’eccellente sorteggio al post uno, tutte e tre esibiranno guide di primordine, rispettivamente D’Ambruoso, Davide Nuti ed Enrico Montagna, mentre alla seconda la palla passa ai gentleman ed ad agguerriti cadetti capeggiati da Ussaro Ginfont, altro transfuga toscano che Roberto Barsi guiderà per conto del Baldi Group di stanza a Montecatini , trovando in Utopico Wise L e Uragano Spritz validi competitor in ottica podio.

L’asticella si alza notevolmente al sopraggiungere di una incerta terza corsa, otto gli esponenti della leva 2014 al via e favori di un complesso pronostico per Vuelta Mas Rapida, altra proposta targata Gocciadoro affidata all’ospite romano Becchetti, con Valchiria Baba e Vannina Fb serie alternative sulle quali saliranno Manuel Pistone e Andrea Farolfi.

Alla quarta, ancora Pistone in evidenza grazie alle indubbie chance di Urapan e curiosità per Ugly Op, con il plurimpegnato Davide Nuti alle redini, mentre l’ottima sistemazione in corda pare foriera di una piazza per l’ozzanese Uber Trio.

Anziani dal discreto ruolino di marcia daranno vita ad un'affollata ed incerta quinta corsa, due i giri da percorrere e riflettori sul fratello d’arte (della campionessa Unicka) Oliver, anteposto a Tiger Grif e a Tina Turro, con tre ospiti dalla trinacria in sediolo, rispettivamente Porzio Jr, Ferranti e Manuel Pistone, ed alla sesta, partenza al fulmicotone tra Randi Scala, Piccadilly e Tikad e inseguimento alla portata di una Thachter Grif dala forma al diapason e dalla guida, sempre ispirata e concreta di Lucio Becchetti.
CAPANNELLE - Purosangue in pista anche lunedì di Pasqua. Il programma di corse, oltre a quattro handicap ed una condizionata, propone due listed race di buon livello, per una giornata da passare in ippodromo all’insegna della tradizionale ‘gita fuori porta’ di pasquetta.
Le due corse più significative della riunione sono i Premi Carlo Chiesa e Natale di Roma. Il Premio Carlo Chiesa, test sui 12000 metri in pista dritta è riservato alle femmine di 3 anni, mentre il Premio Natale di Roma vedrà impegnati cavalli più anziani di 4 anni e oltre sulla distanza del miglio. Ricco come sempre il programma di eventi per tutta la famiglia. Dalla ‘caccia alle uova’ per bimbi e ragazzi, al ‘carosello dei butteri’, al ‘battesimo della sella e passeggiata sui pony’, il tutto con l’immancabile ‘picnic sui prati’ a bordo pista dell’ippodromo.
AGNANO - E' il primo step verso il Lotteria, il trofeo Gianni Campili che lunedì di pasquetta all'ippodromo di Agnano qualificherà il primo tra i ventiquattro cavalli ammessi al gran premio di trotto del primo maggio. Giunto alla 28/esima edizione in memoria del redattore capo de Il Mattino che amava l'ippodromo e i cavalli, il Campili (internazionale, metri 1600, euro 40.700) si correrà in due batterie da dieci cavalli (3^ corsa ore 16.15, 4^ corsa 16.40) ed una finale race-off (8^ corsa ore 18.35) tra i due vincitori delle batterie che assegnerà la wild card di accesso al 68° gp Lotteria. Tra i favoriti, il vincitore dell'edizione 2016 Rue Varenne Dany e Superbo Capar.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.