Log in

Ippica: ricche corse nel fine settimana italiano

  • Scritto da redazione

Tante le corse ippiche in programma nel fine settimana negli ippodromi italiani. Da Siracusa a Pisa tutti gli appuntamenti da non mancare.

Due condizionate suddividono per età gli atleti di stanza all’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Dopo le importanti corse che hanno caratterizzato il 1° novembre, si replica subito sabato 4. Il convegno aprirà alle ore 14:50 col Premio Meazza, una condizionata che impegna 3 anni e oltre sui 1100 metri della pista piccola. Tra i 5 soggetti che frequentano il campo partenti, sembrerebbe ripetersi lo schema, già visto, con il vincente Dutch Breeze seguito da Comet Grey e Grand Oasis.
L'altra condizionata, invece, mira al confronto dei tre anni impegnati sul miglio in pista grande. È il Premio Favorita che potrebbe risolversi con un match a due tra Little But Good e Mister Anthony: entrambi i cavalli sono di ottimi mezzi e stanno affrontano un bel periodo di forma. Valide alternative sono la buona Geraldine e la caratteriale Teubesly. Sei le corse in programma.

ARCOVEGGIO - Una grande domenica di trotto attende gli appassionati all’Ippodromo Arcoveggio, con il gotha delle redini lunghe in pista ed una serie di prove dall’elevata caratura tecnica a proiettare l’ippodromo felsineo in cima alla programmazione nazionale: perla della giornata festiva, un intrigante handicap riservato a prima serie della leva 2013.Reduce da una vittoria in Gruppo 1 in quel di Palermo, torna a Bologna la facoltosa Uma Francis, petroniana di colori ed emiliana di nascita, la campionessa guidata da Enrico Bellei sarà impegnata in un severo test in attesa che il suo entourage sciolga le riserve relative al prossimo impegno classico, trovando come valido competitor il coetaneo Uno Italia, dotato allievo di Lorenzo Baldi e presenza costante nel panorama d’elite della generazione.Selezionata e competitiva la rosa degli avversari per i due prima serie collocati a quota meno venti metri, dallo start infatti si avvieranno miler di valore come la veloce Ubara Jet, giumenta di Cesare Ferranti che affronta per la prima volta la partenza con i nastri, la vecchia conoscenza Ultras Grif, eccellente in occasione dell’ultima uscita, nonché le proposte di Vecchione e Gocciadoro, Uhaveadream e Ulissemar, soggetti in grado di recitare ruolo di primo piano a confermare condizione al diapason.Alle 14.25 scenderanno in pista i protagonisti della prima corsa, otto promettenti due anni capeggiati al betting dai due ospiti Zilath e Zeus Lest, guidati rispettivamente da Vecchione e Bellei per il training di Ehlert e Walter Zanetti, mentre incuriosisce la presenza di Zenit Del Ronco, pupillo di Paolo Pantarotto interpretato dal sempre più  convincente Alessio Vannucci. Poi, gentleman e validi cadetti per un miglio che Rebecca Dami ed il suo Unuk Bi potrebbero riportare vittoriosamente in quel di Montecatini non  prima di aver superato scogli tattici rappresentati dagli agguerriti binomi Uma delle Badie/Bellucci, Uragano Op/Bechis e Ussaro Gifont/Stefano Baldi.Bella ed incerta anche la terza corsa, con la francese di scuola Gocciadoro Esotica Bar affrontata dalla Bellei, Voce dei Venti, mentre Arnaldo Pollini e Venusky Etoile si candidano al ruolo di terzi incomodi. Cronometri bollenti per una quarta corsa dalle molteplici punte in ottica vittoria, dalla milanese Tornesina Vol, al toscano Semont Your  Sm, passando per il teutonico Casillas Hall, guidati rispettivamente da “Pino" Schettino, Enrico Bellei e Maurizio Cheli.Il convegno eleva ulteriormente la sua proposta tecnica al sopraggiungere della quinta corsa, miglio per velocisti di 4 anni ed oltre, con Ugolinast e Sundance Bi a disputarsi la leadership ed il solido Satchmo As a produrre il suo pressing e ribadire statura atletica di stampo superiore alla pur referenziata concorrenza.In chiusura, dodici soggetti al via per la seconda tris nazionale che all’imbrunire offre chance rivelanti a Tuberosa, The Grif Italia e Ukunda Bi.
SAN ROSSORE - San Rossore riapre domenica 5 novembre e si presenta con una bella giornata di corse articolata su 7 prove con inizio alle ore 13.45. Il Premio Apertura è la corsa con maggior dotazione (18.700 Euro) ed è un handicap sui 2.000 metri che ha raccolto 10 partenti. La scala dei pesi è capeggiata da Pretending, il terzo arrivato nel Gran Premio Città di Varese e vincitore all’ultima uscita milanese. Al via anche Winny, quarto arrivato nel Premio Pisa che dopo il nulla di fatto al rientro è atteso in progresso con la monta di Claudio Colombi. Nella parte bassa della scala attenzione a Bianco e Nero, che ha peso invitante, mentre Golden Guepard, reduce da ottima estate meranese, affronta distanza forse breve per le sue caratteristiche.
La prova di spalla è il Premio Capo Bon, altra periziata ma sui 1.500 metri. Il dormelliano Ralli ha vinto al rientro a Firenze e punta al bis immediato. Dipinto viene dalla Sardegna dove ha conquistato vittorie in serie prova ad alzare il tiro. Alexanor è un soggetto dal non facile impiego e l’allievo Gabriele Cannarella dovrà gestirlo al meglio. Bene in corsa anche Campane di Fano.
I circuiti per i cavalli di minima prendono il via domenica con il Premio Orion, batteria riservata agli Stayer, sulla distanza dei 2.200 metri. Red Spirit si comporta quasi sempre bene i simili contesti e potrebbe subito qualificarsi per la finale del circuito del 24 dicembre. Verissimo è reduce da fittoria in GR, Windsurf Doda fu protagonista di questo circuito anche lo scorso anno e la novità per la pista è Red Robbery. Nel resto del convegno anche una maiden (Premio Crapom, City Champ sarà il probabile favorito) e una bella prova per i i dilettanti intitolata a  Scipione Martini sui 1.500 metri.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.