Log in

Ippodromo del Mediterraneo: si festeggiano 22 anni

  • Scritto da Redazione

Meeting Internazionale del galoppo a Siracusa, 22 anni raccontati da sette importanti competizioni.

Si festeggia il 22esimo anniversario dell’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa con sette importanti competizioni. Il galoppo protagonista indiscusso sui tracciati siracusani, venerdì 8 dicembre, dalle ore 14:30 in poi. La dotazione più importante, 42.900 euro è per la Listed Race della terza corsa. Il Premio Criterium dell'Immacolata impegna i giovanissimi due anni sui 1400 metri della pista grande. Folto il campo partenti con, a brillare, ospiti dagli ottimi riferimenti che dovranno vedersela, però, con una nursery locale sempre ben preparata.

 

I favoriti sono Elixir Of Life, Infinity Dreamer, Sir Fortress, Tanaja, Mr Tarxien, benchè nulla sia deciso a priori. 40.700 euro per il Memorial Francesco Faraci, che ricorda il compianto ragionier che insieme agli amministratori Concetto Mazzarella e, oggi, il figlio Fabio Faraci, continuano a mantenere viva una struttura che ha raccolto la grande passione ippica letta e valorizzata sul territorio siciliano.

La distanza è quella classica dei 2300 metri di pista grande per i ben 17 anziani al via. Parte col numero 1 il già vincitore dello scorso anno Jalapeno; dovrà vedersela con Mushibest, Shocking Blue e una buona forma locale rappresentata da Cuore del Graco e Duca di Mantova. Non si possono escludere diverse valide alternative. Una chance anche per il buon Shukal e ai pesini French Alps e Gioral. La II Tris Nazionale è legata al Gran Premio Unire. Riservata ai 3 anni e oltre, sui 1700 metri della pista grande, è un altro handicap principale da 24.200 euro. Kylach Me If U Can e Saint Steven sono i migliori rappresentanti locali che dovranno difendersi dagli ospiti: Clockwinder e Cima di Conegliano. Sul tracciato, però, schierati soggetti che già hanno dimostrato di saper vincere a Siracusa: Change of Moon e Verdetto Finale. Poi gli ospiti internazionale dell'Unione Ippica del Mediterraneo presenti a Siracusa per concludere il Campionato Fantini. In pista i rappresentanti di Algeria, Francia, Italia, Marocco e Russia. La seconda corsa, invece, sarà un Memorial a ricordo della tanto appassionata Daniela Ratti, particolarmente legata all'ippica siracusana. La passione ippica incontrerà i cavalli-motori delle auto d'epoca dell’Asas, Associazione Siracusana Automotoveicoli Storici. Saranno esposti trenta gioielli automobilistici.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.