Log in

Massachusetts: il regolatore apre ai Dfs, ma la cura non piace a DraftKings

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Dal report prodotto dalla Commissione speciale incaricata di studiare i Daily Fantasy Sports si va verso la legalizzazione dei giochi in Massachusetts.

 

La “Special Commission” su Online Gaming, Fantasy Sports Gaming e Daily Fantasy Sports  ha pubblicato una prima stesura del proprio report nella quale chiede una definizione completa del "gioco online" per includere i Daily Fantasy Sports (Dfs) e comprendere “l'intero mondo in continua evoluzione del gioco online”. La relazione invita inoltre i legislatori a "lavorare per bilanciare la regolamentazione con la giusta dose di innovazione” e “sviluppare un quadro robusto su come tutti i giochi online dovrebbero essere governati, tassati e regolamentati in genere".

La commissione, tuttavia, evita di raccomandare allo Stato di espandere il novero delle forme di gioco online che possono essere legalmente offerte nel Massachusetts, concentrandosi su Dfs i quali, si legge nel report, "potrebbero essere legalizzati fin da subito come un sottoinsieme del gioco online, attuando una legislazione che metta in vigore il sistema di regole, di governo e di tassazione sopra citati”.

LA REAZIONE DI DRAFTKINGS - Gli addetti ai lavori hanno preso in considerazione la raccomandazione riguardo ai Dfs, che dovrebbero, secondo la commissione, essere definiti come una forma di gioco online piuttosto che come giochi di abilità. Anche se tale punto di vista non sembra essere condiviso. Anzi. "Siamo fondamentalmente in disaccordo con alcune delle raccomandazioni della relazione della Commissione, in particolare la sua proposta di definire sport di fantasia ala stregua degli altri giochi online. Nessun altro Stato del paese ha classificato così questo tipo di sport di fantasia", ha dichiarato pubblicamente James Chisholm, direttore degli affari pubblici DraftKings. "La nostra azienda – ha aggiunto - è orgogliosa di poter definire Boston e il Massachusetts come la propria casa. Abbiamo più di 300 dipendenti provenienti da 79 città e paesi in tutto lo Stato ed essendo impegnati nel crescere e innovare qui, questa disposizione normativa, se adottata, potrebbe influenzare la nostra capacità di farlo".
 
IL FUTURO - Nella legge si sviluppo economico del 2016, i "concorsi di fantasia" venivano giudicati legali, eliminando dal limbo quelle attività che fino a quel momento operavamo in una zona grigia. Ma l'autorità legale per i concorsi di fantasia scadrà il prossimo 31 luglio 2018, per cui la stessa legge ha creato una commissione specifica che potrebbe aiutare a tracciare un miglior percorso per progredire e ragionare su altri giochi online come gli eSports.
La commissione ha ora rimandato il voto per l'approvazione della sua relazione a lunedì 31 luglio per consentire ai membri più tempo per rivedere i risultati e le varie raccomandazioni.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.