Log in

Patriarcato di Venezia: "Digiunare dal gratta e vinci durante la Quaresima"

  • Scritto da Sm
Digiuno_Quaresima_defOriginale l'iniziativa lanciata dal Patriarcato di Venezia per la Quaraesima, con l'invito a rinunciare, oltre al pranzo nei venerdì, anche ai gratta e vinci. "Proponiamo il digiuno in un tempo in cui tutti sognano la crescita - sottolinea don Gianni Fazzini della Pastorale diocesana degli Stili di Vita che promuove l'iniziativa insieme all'Ufficio missionario, quello per l'Evangelizzazione e la catechesi, la Pastorale sociale e del lavoro e la Caritas diocesana. E' infatti sicuramente importante che l'economia funzioni, ma personalmente dobbiamo essere anche capaci di essere distaccati dal possesso dei beni". Ed è un'occasione, come segnala la locandina dell'iniziativa, per una "decrescita consapevole". Quanto al digiuno dal "gratta e vinci", la scelta è motivata sia dal fatto che il fenomeno del gioco sta assumendo dimensioni enormi (76,5 miliardi giocati nel 2011, in media 1.200 euro a persona, neonati compresi) sia per il significato di un gesto del genere. "Si perde il senso del lavoro - continua don Fazzini - per soddisfare il bisogno del pane quotidiano e si punta invece sulla fortuna. Non si conta più allora sulle proprie energie e sull'amore di Dio, ma su una dea bendata. E il risultato è uno svilimento spirituale grossissimo".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.