Log in

Rapporto Coop 2013: gli italiani stringono la cinghia, ma non sui giochi

  • Scritto da Redazione

Gli italiani spendono sempre di meno per alimentari e abbigliamento, ma i consumi su gadget tecnologici e sul gioco sono in crescita. Questa la fotografia scattata nel Rapporto Coop 2013 Consumi e Distribuzione in Italia, presentato oggi a Milano. Il 2014 - stimano gli analisti Coop - sarà caratterizzato da un ulteriore contrazione dello 0,5%. Si registra un forte aumento solo sul fronte del gioco d’azzardo, soprattutto online, ma anche in scommesse e lotterie, che alla fine del 2013 al lordo delle vincite, sfiorerà i 100 miliardi di euro.

 

Nel settore alimentare – si legge ancora nel rapporto - la spesa scende del 14% e si rinuncia persino ai vizi. Bacco e Tabacco non abitano più in Italia (per i vini è una debacle -4%), per il segmento fumo e la lancetta ritorna indietro al ’73 per il numero di sigarette fumate (-14% in 2 anni). Gli italiani si negano anche il piacere del caffè (-21%), persino il calcio perde colpi (-1 milione i biglietti venduti nell’ultima stagione).

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.