Log in

10eLotto, torinese vince 42mila euro

  • Scritto da Redazione

Con i sei 'piccoli' numeri, 3-4-6-7-13-17, un giocatore di Pavone Canavese, in provincia di Torino,  ha centrato l’obiettivo più ricco assegnato nel concorso di sabato scorso. Al fortunato torinese appassionato del 10eLotto, che ha giocato 20 euro sulla propria combinazione puntata su una delle estrazioni frequenti, è stato riconosciuto un premio di 42.553 euro, il primo tra i due milioni e settecentomila premi complessivi centrati solo nell’ultimo concorso, un turno in cui è stato distribuito un super montepremi di importo pari a 16 milioni e mezzo di euro. Il 92% di questo magnifico montepremi, circa 15,3 milioni di euro, rappresenta la quota vinta con gli esiti delle estrazioni frequenti.

 

I NUMERI RITARDATARI - Comincia a sfaldarsi la formazione del terzetto di numeri ritardatari centenari. Nell’ultimo concorso di martedì, sulla ruota di Palermo è stato estratto in terza posizione, il 69, secondo numero in ritardo presente sulla ruota siciliana e terzo nella classifica generale nazionale. Il 69 è stato estratto dopo una latitanza durata ben 107 concorsi.

 Di conseguenza adesso l’attenzione dei giocatori si focalizza ancora di più sui due centenari superstiti, il 5, capocordata che ha raggiunto un ritardo di 122 concorsi sulla ruota di Palermo e a seguire il 23 della ruota di Roma che non è più uscito nelle ultime 115 estrazioni.

Primo candidato a terzo centenari, il 71 della ruota di Napoli che ha già collezionato 97 concorsi di ritardo.

A due concorsi di distanza riecco il 54 sulla ruota di Bari, evento eccezionale visto che lo stesso numero è stato estratto anche due concorsi fa dopo un ritardo di 100 concorsi e ieri, come nel turno del 15 maggio, è stato il primo numero ad uscire dall’urna pugliese.

 

LE VINCITE 2014 - Bellissimo colpo messo a segno dai giocatori del lotto e 10eLotto, in un solo concorso hanno vinto circa 34 milioni di euro, un montepremi molto ricco e interessante che fa crescere quello già distribuito nel corso del 2014 fino a raggiungere l’importo complessivo di un miliardo e seicento trentasei milioni di euro.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.