Log in

Lotto, a Gorizia una quaterna da 216mila euro grazie al Lottopiù

  • Scritto da Redazione

Non si è fatto trovare impreparato all’appuntamento con la fortuna il giocatore di Staranzano in provincia di Gorizia che grazie al suo pronostico giocato con una schedina del Lottopiù ha vinto 216.600 euro. Questo bellissimo premio è stato centrato con i quattro numeri, 1-11-17-71, puntati con quattro euro di posta sulla ruota di Cagliari.

Forse è utile ricordare che il premio previsto per questa vincita sarebbe stato di 125 mila euro ma, grazie all’intuizione del giocatore goriziano che ha utilizzato una schedina del Lottopiù, il premio originario di 125 mila euro è stato aumentato di altri 91.600 euro.

 

Il concorso di sabato scorso verrà incorniciato anche da tantissimi altri vincitori e tra questi altri due super fortunati che, oltre al giocatore di Gorizia, meritano sicuramente la cronaca: uno di Roma che ha vinto 186.750 con una quaterna su tutte e un altro di Saluzzo nel cuneese che è stato premiato con 124.750 euro per la splendida quaterna centrata sulla ruota di Torino.

 

RITARDATARI LOTTO - E’ iniziata la fase di sfaldamento del quintetto composto dai cinque ritardatari centenari. A farne le spese, come spesso accade, è il più piccolo, in questo caso il riferimento è per l’85 di Milano che è stato estratto dopo aver accumulato 109 estrazioni di ritardo. L’85 abbandona la formazione del quintetto di centenari che risulta ancora capitanata dal 54 di Napoli che nel frattempo ha accumulato un ritardo complessivo di 128 concorsi. Dopo il 54 la formazione degli altri centenari è composta dal 22 di Venezia a quota 117, dall’8 di Palermo in ritardo da 112 concorsi e dal 31 di Bari che non è mai uscito nelle ultime 111 estrazioni.

Nel frattempo continua a salire l’indice di gradimento del 54 di Napoli che, tradotto in termini di raccolta, ha superato il numero 90 di oltre mezzo milione di euro.   

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.