Log in

Anche nel 2016 si gioca con Lotteria Italia e Premio Louis Braille

  • Scritto da Amr

Lo schema ministeriale delle lotterie nazionali da effettuare nel 2016 conferma le due del 2015 ed evidenzia i segnali di ripresa delle vendite.

Il governo ha trasmesso a Senato e Camera (dove è stato assegnato alla sesta commissione Finanze) lo schema di decreto ministeriale per l’individuazione delle lotterie nazionali da effettuare nell’anno 2016 e con il quale si confermano sia il Premio Louis Braille (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) che la Lotteria Italia, con eventuale abbinamento a trasmissioni televisive. In premessa, si evidenzia come “in considerazione di lievi segnali di ripresa nella vendita dei biglietti nel 2015 accanto alla tradizionale Lotteria Italia, è stata prevista una seconda lotteria abbinata al Premio Louis Braille, organizzata dall’Unione Italiana Ciechi”. Quest’ultima ha ottenuto, “anche grazie al carattere solidaristico dell’evento e a una capillare diffusione dell’associazione sul territorio nazionale, un significativo successo”, con oltre 990mila biglietti venduti e “un utile erariale di 829.667 euro, al netto dei 414.833 euro destinati all’associazione”. Per quanto riguarda la Lotteria Italia, nell’ultima edizione i tagliandi venduti sono stati 8,7 milioni (+13,5%) con un incasso di 43,5 milioni di euro. “E'evidente che il suo successo non può prescindere dal correlato interesse che le emittenti televisive e radiofoniche potranno riservare nei confronti di tale gioco”, ed “è innegabile che l’impatto mediatico esercitato dal messaggio televisivo susciti curiosità nel pubblico e un maggior interesse all’acquisto dei biglietti”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.