Log in

Florida: il gioco può espandersi, Disney e tribù Seminole permettendo

  • Scritto da Gt

L'emendamento del gioco della Florida probabilmente raggiungerà il voto a novembre ma Disney e tribù Seminole sono contrari. 

I gruppi che tentano di spingere un emendamento costituzionale per dare agli elettori il controllo sull'espansione del gioco d'azzardo in Florida hanno quasi raccolto abbastanza firme per presentare la loro proposta sul voto statale nel novembre del 2017.
L'iniziativa Voter Control of Gambling in Florida aveva raccolto oltre 725.000 firme valide, vicino alle 766.200 che avrebbe dovuto presentare entro il 1 febbraio.
L'emendamento deve raggiungere anche l'obiettivo delle firme in 14 dei distretti congressuali dello stato e finora lo ha fatto in almeno una dozzina, secondo quanto riporta la Florida Division of Elections.

L'emendamento proposto darebbe agli elettori il controllo definitivo sull'espansione futura del gioco d'azzardo nello stato. L'emendamento conferisce agli elettori il "diritto esclusivo di decidere se autorizzare il gioco d'azzardo da casinò" in Florida, nel senso che qualsiasi nuovo casinò commerciale o ampliamento delle selezioni di gioco nelle sedi esistenti sarebbe soggetto a un voto popolare in tutto lo stato.
Disney, i Seminole alimentano lo sforzo
La proposta è sostenuta da un comitato politico chiamato Voters in Charge, che ha speso quasi 5 milioni di dollari in sforzi per far approvare l'emendamento finora.
 
Ma chi si oppone ancora allo sviluppo del gambling? Per la tribù Seminole l'opposizione è ovvia: il gioco d'azzardo esteso in tutto lo stato porterebbe una nuova competizione per i loro casinò esistenti, che sono autorizzati sotto un patto tra la tribù e il governo dello stato.

Ma anche Disney si oppone all'espansione del gioco, vedendo i casinò resort nel sud della Florida come una potenziale seria minaccia per il loro impero turistico a Orlando, oltre a qualcosa che potrebbe indebolire la loro capacità di attrarre famiglie nella regione.
La modifica proposta alla legge statale ha già affrontato sfide prima ancora che iniziasse la campagna di firma. Lo scorso aprile la Corte Suprema dello Stato ha dovuto decidere se la formulazione dell'emendamento fosse appropriata, giungendo infine a 4-2 a favore del linguaggio proposto. Gli oppositori dicono che l'emendamento causerebbe confusione legale.
Supponendo che l'iniziativa possa raccogliere le restanti firme necessarie a gennaio, gli elettori della Florida saranno probabilmente bombardati da campagne da entrambe le parti di questo problema.
Mentre i sostenitori dell'iniziativa dicono che dare agli elettori il controllo sull'espansione del gioco aiuterà a preservare l'intento del divieto costituzionale della Florida sul gioco d'azzardo, ci sono anche quelli che dicono che causerebbe solo più confusione e porterebbe a continue cause legali sui giochi che sono attualmente considerati legali.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.