Log in

Scommesse virtuali ippiche e sportive: il decreto vola a Bruxelles

  • Scritto da Sm

CommissioneEuropea2Le scommesse virtuali volano in Commissione Europea. Aams ha inviato infatti il decreto per le "scommesse su simulazione di eventi da offrire sia su rete fisica, da parte dei concessionari già autorizzati all'esercizio delle scommesse sportive ed ippiche, che con mezzi a distanza, da parte dei concessionari autorizzati ai sensi dell'art. 24, comma 13, della legge 88 del 2009".

In arrivo anche il 'betting exchange': Aams invia il decreto a Bruxelles, stand still fino al 17 aprile 2012

Lo schema di provvedimento, che tiene conto anche delle novità introdotte dall'art. 12, comma 1, lettera h) del decreto legge 39 del 2009, introduce, in via sperimentale, la possibilità di offrire scommesse a quota fissa su simulazione di eventi, secondo parametri tecnici più in dettaglio specificati nell'allegato tecnico, rimandando la regolamentazione delle scommesse a totalizzatore, sempre su simulazione di eventi, a un successivo provvedimento. Il progetto è costituito da 21 articoli ed un allegato tecnico. La parte dispositiva individua: Finalità, Definizioni, Soggetti abilitati alla raccolta, Collaudo, Sperimentazione, Caratteristiche tecniche del sistema di gioco virtuale, Programma ufficiale, Oggetto delle scommesse, Scommesse ammesse e loro caratteristiche, Ricevuta di partecipazione, Posta in gioco, Percentuali di allibramento e massimali di vincita, Rimborsi, Flussi finanziari, Pagamento delle vincite e dei rimborsi, Termini di decadenza del credito maturato, Obbighi di informazione, Vigilanza, controlli ed ispezioni; Condizioni che comportano la sospensione e revoca dell'autorizzazione alla raccolta delle scommesse, Misure di tutela del giocatore e termini di entrata in vigore del provvedimento. L'allegato approfondisce aspetti tecnici relativi alla piattaforma di gioco virtuale ed alla sua integrazione con il sistema di accettazione del gioco del concessionario. L'adozione del provvedimento notificato attua quanto stabilito dal comma 88 della legge 296 del 2006, in cui si prevede che, con decreto di Aams, sia introdotta la disciplina delle scommesse su simulazione di eventi, da offrire sia su rete fisica, da parte dei concessionari già autorizzati all'esercizio delle scommesse sportive e ippiche, che con mezzi a distanza, da parte dei concessionari autorizzati ai sensi dell'art. 24, comma 13, della legge 88 del 2009.  La notifica pertanto viene effettuata ai sensi della direttiva 98/34/CE modificata dalla direttiva 98/48/CE in quanto regola tecnica di un "prodotto" che verrà offerto mediante servizi della società dell'informazione, ma che sarà anche oggetto delle future concessioni per l'offerta di scommesse su rete fisica, il cui bando di gara è di prossima emanazione. Il periodo di stand still si concluderà il prossimo 17 aprile.
Il provvedimento, lo ricordiamo, non piace affatto agli operatori dell'ippica che temono la definitiva desertificazione degli ippodromi e la loro chiusura con l'arrivo delle corse virtuali.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.