Log in

Scommesse: verso il betting exchange, Aams invia il decreto a Bruxelles

  • Scritto da Alessio Crisantemi
scommesse_onlinePuntate a partire da appena 50 centesimi ma con possibilità di vincita fino a 10mila euro. E' quanto prevede la disciplina di Aams sul cosiddetto 'betting exchange' – la modalità di scommesse che consiste nello scambio di puntate tra giocatori – inviata quest'oggi a Bruxelles per l'iter di approvazione della Commissione che richiede un periodo minimo di tre mesi e che renderà il provvedimento 'pronto' per l'adozione non prima del prossimo 17 aprile 2012.
Nei dettami di Aams è prevista la puntata minima di 50 centesimi, con multipli di gioco dello stesso importo e vincita massima fino a 10 mila euro. Gli operatori potranno trattenere un massimo del 10% sulle somme vinte dagli utenti, con la commissione sulle vincite che viene considerata per il calcolo dell’imposta, pari al 20%, e che non potrà pertanto superare il 2% rispetto al volume di gioco. Le scommesse ritenute valide saranno solo quelle inserite dai Monopoli nel palinsesto ufficiale e dovranno essere abbinate tra chi punta e chi banca: l’interazione virtuale avviene unicamente tramite la mediazione del concessionario di gioco, ogni scommessa potrà essere revocabile dai giocatori fino al definitivo abbinamento. Ogni scommessa, prima di essere definitivamente accettata, dovrà naturalmente ottenere il via libera da parte del sistema di controllo di Sogei, per poi essere validata dal concessionario.  Ogni concessionario potrà servirsi di diverse piattaforme per l’offerta di scambio scommesse. Il decreto prevede inoltre gli obblighi di informazione, le misure di tutela per il giocatore, i controlli e le eventuali sanzioni applicabili dai Monopoli
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.