Log in

Atzeni (Corte dei Conti): “Dopo sentenza Corte di giustizia serve intervento del legislatore”

  • Scritto da Redazione

corte_giustizia_europea_defaultRoma - “La Corte di Giustiza europea con la recente pronuncia non ha scardinato il sistema concessorio nei suoi principi, ma di fatto si è limitata a contestarne le modalità di applicazione da parte del regolatore nazionale. In questo scenario, però, è ancora più difficile capire quali saranno le conseguenze di questa sentenza, se si dovrà comunque operare esclusivamente attraverso una concessione o se sarà sufficiente una licenza di polizia. Per questo si rende necessario e del tutto auspicabile un intervento del legislatore che possa fornire le indicazioni utili per l'esercizio delle attività di scommesse”. Così Manfredo Atzeni del Consiglio di Stato e membro del Comitato scientifico di LexGiochi, in merito alla recente sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso Costa-Cifone.

"Il bando Bersani era già impugnato al Tar, e quella sarebbe stata la sede naturale per affrontare a fondo il problema e chiarire compatibilità di queste norme - ha aggiunto Atzeni - e sollecitare, poi, l'intervento della Corte di Giustizia. Saltando questo passaggio si è creata un'ulteriore criticità relativa alla situazione attuale, transitoria, con il bando sospeso, le concessioni rilasciate e l'intervento della Corte di Giustizia".

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.