Log in

Romani alle urne per il nuovo sindaco, e i bookie si scatenano

  • Scritto da Redazione

Manca davvero poco all’elezione del nuovo sindaco della Capitale: l’agguerrita campagna elettorale sta infatti giungendo al termine e i cittadini romani si recheranno alle urne domenica 26 e lunedì 27 maggio. In attesa di conoscere il nome del prossimo primo cittadino, Stanleybet offre la possibilità di scommettere sulla vittoria dei vari candidati alla poltrona.

 

LA SCALATA DI ALEMANNO - I quotisti britannici danno in leggero vantaggio il candidato del centro-sinistra Ignazio Marino, ma registrano la forte scalata di Gianni Alemanno, che si piazza a un soffio dallo sfidante del PD. Testa a testa, quindi, tra Marino e Alemanno, che si giocano di un soffio la vittoria in una sfida quanto mai aperta anche secondo gli esperti di Stanleybet. Il candidato sindaco Marino, che ha presentato il programma ‘Roma è vita’ con al centro il miglioramento di servizi pubblici, scuola e welfare, si attesta in leggerissimo vantaggio, quotato a 1.80.

Lo incalza a strettissimo giro il sindaco uscente Gianni Alemanno (PDL), bancato a 2.00. La sua proposta elettorale ‘Insieme per Roma’ conta sull’estremo bisogno di sicurezza della città e, facendo presa sulle paure dei cittadini, egli ha perfino dichiarato che ‘a Roma serve anche uno sceriffo’.

Chance più ridotte per il candidato del Movimento 5 Stelle, Marcello De Vito, dato a 10.00: pare quindi che i bookie di Stanleybet non ritengano sufficientemente convincenti i suoi continui attacchi ai partiti (definiti dei ‘contenitori vuoti’), nonché la promessa di continuare a usare l’autobus per raggiungere il Campidoglio.

Bancato a 15.00 l’imprenditore Alfio Marchini, che si presenta sostenuto da una lista civica indipendente favorevole all’abolizione dell’IMU e a una nuova politica occupazionale.

Da escludere sarebbe l’elezione del candidato della lista civica ‘Repubblica Romana’, Sandro Medici: pronostici a lui ben poco favorevoli lo quotano infatti a 50.00.

Dulcis in fundo, Stanleybet non confida minimamente in un’affermazione dell’avvocato Alfonso Luigi Marra né di qualsiasi altro candidato: una loro eventuale vittoria verrebbe infatti pagata ben 100 volte la posta in gioco.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.