Log in

Cannes: 'La vie d'Adele' sbanca il festival e i bookmakers

  • Scritto da Cesare Antonini

Una palma d'oro che non ha sorpreso solo gli esperti di cinema e gli appassionati. A Cannes, nella 66esima edizione del Festival, ha trionfato “La vie d’Adéle", il film di Abdellatif Kechiche sulla storia d’amore fra due ragazze, che rompe gli schemi ma anche le uova nel paniere dei bookies: la vittoria era bancata intorno al 15 volte la posta scommessa e il banco dei britannici ha vacillato su questa decisione.

Certo i volumi delle scommesse che in Italia finiranno nel palisnesto complementare, non sono certo in grado di sbancare le casse dei bookmakers ma chi ha avuto la giusta intuizione riscuoterà molto bene oggi.

 

La giuria presieduta da Steven Spielberg sovverte la lista dei favoriti che, a 3,25, vedeva “The Past”, primo film in lingua francese dell’iraniano premio Oscar Ashgar Farhadi. In ogni caso la pellicola vincente era crollata nelle ultime ore a 4,50 insieme a "Like Father Like Son”, il racconto di uno scambio di culle del regista giapponese Kore Eda Hirokazu. I quotisti avevano capito che il colpo era nell'aria.

Sarebbe stata una bella 'shottata' anche il film di Paolo Sorrentino che pagava 10 volte la somma scommessa.  

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.