Log in

Speciale calciomercato: per gli scommettitori, tutti i movimenti della Serie A

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Come cambiano le squadre di calcio della massima serie del campionato italiano? Una domanda che si pongono i tantissimi appassionati, non solo di calcio (e di Fantacalcio in particolar modo..) ma anche, e soprattutto, gli scommettitori. Per pronosticare l'andamento del prossimo campionato ma anche, più semplicemente, per provare a indovinare l'esito di una match, che si tratti anche delle amichevoli pre-campionato, è fondamentale conoscere come cambiano le squadre. Per tenere sotto controllo le mutazioni dei team di Serie A, GiocoNewsPlayer.it propone ai suoi lettori una panoramica completa di tutti i movimenti di mercato messi a segno dai vari club. Con uno sguardo ai possibili, ulteriori cambiamenti che potrebbero verificarsi nelle prossime settimane.

 

ATALANTA, SI PUNTA SEMPRE SUI GIOVANI – Nella nuova rosa a disposizione di Mister Colantuono si registrano diversi nuovi arrivi. E qualche ritorno. Come quello di Luigi Migliaccio, rientrato a Bergamo dalla Fiorentina, che affiancherà la nuova squadra insieme alle altre new entry: Nica (dalla Dinamo Bucarest), Baselli (dal, Cittadella), Almici (dal Lanciano), Colombi (Modena), Konè (Varese), Ardemagni (a, Modena). Al momento, l'unica cessione certa è quella del centrocampista Biondini, ceduto al Genoa.

 

BOLOGNA DA REINVENTARE – Una squadra molto diversa quella che avrà a disposizione Pioli per la prossima stagione. Tra i vari arrivi si registra Yaisien, centrocampista del Paris Saint Germain, il bomber Bianchi dal Torino), l'altra punta Alibec dal Vitorul), il mediano Della Rocca dal Palermo e Djokovic dal Cesena, il bomber Acquafresca che torna in Italia dopo l'esperienza al Levante, poi il difensore Crespo che arriva dal Verona, poi ancora: Casarini dal Cagliari, Gimenez dal Grosseto e Rodriguez dal Wanderers. Non ci saranno più i partenti: Gabbiadini (andato alla Sampdoria), l'ex leader Gilardino (finito al Genoa), Guarente (Siviglia), Motta (Juventus), Pasquato e Naldo ceduti all'Udinese. Ma gli occhi sono puntati sul gioiello Diamanti, che i bolognesi sperano di non veder partire. Ma sarà dura tenerlo.

 

CAGLIARI, ANCORA DA DEFINIRE – Una squadra ancora tutta da definire il nuovo Cagliari. Per ora sono noti gli arrivi di Oikonomou (difensore dal Giannina), Avenatti (River Plate Montevideo), Rui Sampaio (c, Beira Mar) mentre l'unica partenza certa è quella di Casarini verso  Bologna. Bisognerà attendere le decisioni della società di Cellino, che non ha certo pochi problemi in questa fase.

 

CATANIA, RESTYLING GENERALE – Una nuova squadra per mister Maran. Arrivano: Freire dal Velez, Monzon (dal Fluminense), Tachtsidis dalla Roma, Leto dal Panathinaikos, Maxi Lopez (torna) dalla Sampdoria, Catellani dal Sassuolo, Antenucci dallo Spezia, Llama dalla Fiorentina, Morimoto da Al Nasr.  Non ci saranno più, però: Paglialunga (Saragozza), Marchese (Genoa), Lodi (Genoa), Ricchiuti, Potenza, Salifu (c, Fiorentina) e Gomez (Atletico Madrid).

 

CHIEVO, SOLITA INCOGNITA – Non ci saranno più Andreolli (che torna all'Inter), Jokic (al Villareal), Frey e Luciano (svincolati), Jorquera e Samprisi (Genoa), Vacek (Sparta Praga), Acerbi (Sassuolo), Seymour (enoa), Ujkani (Palermo) tra le fila di mister Sannino. Arrivano però Tavares, dall'Estoril), Acosty (Juve Stabia), Sestu (Siena), Pamic (Sparta Praga), Lazarevic (Modena), Improta (Juve Stabia), Aldrovandi (Modena), Granoche (Cesena).


FIORENTINA, BUONA SULLA CARTA – Grandi manovre in casa viola. Arrivano: il difensore Alonso dal Bolton, Joaquin (dal Malaga), la super punta Mario Gomez dal Bayern Monaco, un esperto Massimo Ambrosini dal Milan, Munua dal Levante, Iakovenko dall'Anderlecht, Cassani dal Genoa, Bakic dal Torino, Vargas dal Genoa, De Silvestri dalla Sampdoria, Olivera dal Genoa, Salifu dal Catania, Seculin dalla Juve Stabia. Partono però: il portiere Viviano (Palermo), Sissoko (Paris
Saint Germain, Migliaccio (Atalanta), Larrondo (Siena), Llama (Catania), Felipe (Parma), Ashong (Spezia), Toni (Verona). MA Vincenzo Montella ha convinto alla grande la scorsa stagione. E ora, la vera prova di maturità.

 

GENOA, POCHI CAMBI MA BUONI – Una rosa rinnovata ma senza sconvolgimenti quella che avrà a disposizione l'esordiente Liverani. Tra i rossoblù arrivano buoni innesti ma senza sconvolgimenti e in particolare, oltre agli acquisti di “peso” come il centrocampista Lodi dal Catania e il bomber Gilardino dal Bologna, arrivano: il centrocampista Biondini dall'Atalanta e il difensore Marchese (anche questo dal Catania), il centrale De Maio dal Brescia, Santana dal Torino, Cofie dal Chievo, Birsa dal Torino, Jorquera dal Chievo, Perin dal Pescara, Sampirisi e Seymour dal Chievo, Vrsajiko dal Dinamo Zagabria. Partono invece: i difensori Bovo e Moretti e la punta Immobile verso Torino,  Borriello alla Roma, Vargas e Cassani alla Fiorentina, Rigoni al Novara, Matuzalem alla Lazio, Eduardo al Braga.

 

INTER PIU' GIOVANE PER MISTER MAZZARRI – Una rosa più 'fresca' per i nerazzurri di patron Moratti e per il neo allenatore Walter Mazzarri. Tra gli arrivi, per il momento: il difensore Andreolli dal Chievo, Icardi dalla Sampdoria, Botta dal Tigre, Laxalt dal Defensor, Campagnaro dal Napoli, Belfodil e Mariga dal Parma, Duncan dal Livorno. Non ci saranno più: Cassano, ceduto al Parma, Gargano al Napoli, Rocchi e Stankovic a fine contratto.

 

JUVENTUS, GRANDI MOVIMENTI – Ancora una volta i bianconeri sono i più attivi sul mercato: dopo gli acquisti di spicco come quello della punta Llorente dall'Atletico Bilbao e Tevez dal Manchester City, arrivano anche il centrale Ogbonna dal Torino, Motta dal Bologna, Ziegler dal Fenerbahce, Felipe Melo dal Galatasaray, Leali del Lanciano e Bouy dal Brescia. Partono invece: Bendtner verso l'Arsenal), Anelka al West Bromwich Albion, Giaccherini al Sunderland e Iaquinta a fine contratto.

 

LAZIO, LOTITO PROMETTE DI MEGLIO – La Lazio riparte dalla promessa del presidente Lotito che ha annunciato di voler fare di meglio rispetto allo scorso anno. Nonostante la possibile partenza ilustra del fenomeno Hernanes, per il momento arrivano: Vinicius dal Cruzeiro, Elez dall'Hajduk, Perea dal Defensor Calì, Biglia dall'Anderlecht, Novaretti dal Toluca, Felipe Anderson dal Santos, Matuzalem dal Genoa. Partiti invece: Foggia al Dubai, Diakite al Sunderland.

 

LIVORNO, TUTTO DA (RI)FARE – Una neopromossa aspetta sempre il momento propizio per i colpi di mercato. E ancora è troppo presto per giudicare i (pochi) movimenti: arrivati Benassi dall'Inter, Bardi dal Novara e Piccini dallo Spezia, partono, per ora, soltanto Duncan in direzione Inter, Fiorillo e Gentsoglu alla Sampdoria,, Salviato al Novara. Ma si aspettano novità.

 

MILAN SEMPRE IN SPENDING REVIEW – L'obiettivo del patron Berlusconi è sempre quello di tagliare i costi. Ma per Allegri l'imperativo è sempre quello di vincere. Per provarci, arrivano un gruppo di giovani scommesse: Saponara dall'Empoli, Poli dalla Sampdoria, Vergara dal Popayan, Strasser dal Parma, Emanuelson torna dal Fulham, Coppola dal Torino, Oduamadi dal Varese. Partono invece: Yepes e Flamini (fine contratto), Ambrosini alla Fiorentina, Salamon alla Sampdoria, Bojan al Barcellona, Comi al Novara, Taiwo al Bursaspor.

 

NAPOLI, PER ORA L'ACQUISTO E' BENITEZ – Oltre al nuovo allenatore Rafa Benitez, arrivano: Callejon dal Real Madrid, Rafael dal Santos, Mertens dal Psv Eindhoven, Santana dal Torino, Gargano dall'Inter, Vargas dal Gremio, Dossena dal Palermo, Fernandez dal Getafe e Hoffer dal Kaiserlautern. Ma la piazza si aspetta molto di più. Soprattutto perchè a partire, oltre a Campagnaro (all'Inter), Rosati (al Sassuolo), El Kaddouri (al Torino), Rolando (al Porto) e Radosevic (all'Hajduk Spalato) è il super bomber Edinson Cavani, ceduto al Paris Saint Germain.

 

PARMA: IL MERCATO E' CASSANO – In attesa di ulteriori movimenti, il top player di questa nuova stagione è il fantasista Antonio Cassano. Insieme al barese però arrivano anche: Mendes (Sporting), Felipe (Siena), Antonis (Sydney Fc), Chibsah (Sassuolo), Jankovic (Stella Rossa), Bidaoui (Lierse), Modesto (Pescara), Musacci (Spezia), Okaka (Spezia), Rispoli (Padova), Pabon (a, Betis Siviglia). Ceduti però: Belfodil all'Inter, Strasser al Milan, Coda all'Udinese, Mariga all'Inter, Saric al Crotone e Brandao al Cluj.

 

ROMA, BISOGNA CREDERE NEL PROGETTO – Arriva Garcia ma la piazza, questa volta, fatica di più a credere nel “progetto” della nuova Roma. Tra gli acquisti del momento:  Benatia dallUdinese, Jedvaj dalla Dinamo Zagabria, Borriello torna dal Genoa, insieme al nuovo acquisto Verre, Mladen dal Viitorul Constanza e Crescenzi dal Novara.
Salutano la capitale: Stekelenburg (al Fulham), Tachtsidis (al Catania), Lopez (all'Udinese), Perrotta  Piris (al Dep. Maldonado), Goicoechea (al Danubio) e Simone Perrotta giunto a fine contratto.
Ma non finisce certo qui. Anzi. Potrebbero partire (a breve, peraltro) Marquinhos, Pjanic, De Rossi e Osvaldo. E, soprattutto, urge un portiere.

 

SAMPDORIA IN RIFACIMENTO – Arrivano Salamon dal Milan, Gabbiadini dal Bologna, Regini dall'Empoli, Wszolek dal Polonia Varsavia, Fornasier dal Manchester United, Gentsoglou dal e Fiorillo dal Livorno, Eramo dal Crotone, Laczko dal Vicenza, Pozzi dal Siena, Juan Antonio dal Varese, ma partono Icardi verso l'Inter), Poli al Milan, Maxi Lopez al Catania, Estigarribia al Deportivo Maldonado e Rossini al Sassuolo. Ma non è tutto, ancora.

 

SASSUOLO, IN ATTESA DI STUPIRE – Dopo l'arrivo a sorpresa in Serei A, la squadra di Eusebio i Francesco è pronta per tornare a stupire e cerca di portare a termine una campagna acquisti intelligente. Per ora, arrivano Zaza dall'Ascoli, Alexe dalla Dinamo Bucarest, Acerbi dal Chievo, Kurtic dal Palermo, Rossini dalla Sampdoria, Rosati dal Napoli e partono Troianiello al Palermo, Boakye alla Juventus), Catellani al Catania, Pigliacelli al Pescara, Chibsah al Parma.


TORINO, IL VERO ACQUISTO LA CONFERMA DI CERCI – Nonostante la cessione di Ogbonna alla 'cugina' Juventus, a consolare i granata (e, con loro, anche Mister Ventura) è la conferma di Cerci. Arrivano intanto anche il portiere Padelli dall'Udinese, Farnerud dallo Young Boys, il centrale Bovo dal Genoa isnieme al collega Moretti, Bellomo dal Bari, El Kaddouri dal  Napoli, Immobile dal Genoa, Verdi dalla Juve Stabia), e Gomis dall'Ascoli). Partono però; Bianchi al Bologna, Santana al Napoli, Coppola al Milan, Birsa al Genoa, Stevanovic al Palermo, Caceres al Maiorca, Jonathas al Pescara, Bakic alla Fiorentina e Menga dal Lierse.


UDINESE, TANTI GIOIELLI ANCORA IN ROSA – La solita incognita per mister Guidolin che, ogni anno, riesce sempre a stupire. Chissà se rimarranno i gioielli della rosa bianconera ma, intanto, ecco qualche innesto: Milnar (Inter Zagabria), Fernandes (Novara), Widmer (Granada), Kelava (Dinamo Zagabria), Jadson (Botafogo), Lopez (Roma), Bubnjic (Slaven Bratislava), Coda (Parma), Naldo (Bologna), Alhassan (Novara), Willians (Internacional). Per ora tra i ceduti risultano soltanto: Padelli, Benatia alla Roma, Mori al Novara.

 

VERONA, ANCORA TANTO DA FARE – Una squadra pronta a stupire che punta tutto sul sempre verde Luca Toni, arrivato da qualche giorno nella città di Romeo e Giulietta, insieme a Gonzalez dal Novara, e l'omonimo dal Penarol, oltre a Donati dal Palermo, Cirigliano dal River Plate. Partono invece: Cicci e Carrozza al Novara, Ceccarelli allo Spezia, Crespo al Bologna, Bacinovic al Palermo e Nielsen al Pescara.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.