Log in

Mondiali 2014: l’Italia spinta dalla storia e dalle statistiche, i numeri di 40 anni di Mondiali

  • Scritto da di Ian Hudson

Nessuna nazionale Europea ha mai vinto la Coppa del Mondo in Sud America. E l'Italia potrebbe rompere questa tendenza in quanto sembra avere una squadra che potrebbe essere altamente competitiva in Brasile nell'estate del 2014. Nel processo di qualificazione, il team di Cesare Prandelli è a un buon punto trovandosi in una posizione di forza per qualificarsi alle finali come ha sempre fatto fin dai Mondiali del 1962.

L’Italia, in effetti, non era riuscita a qualificarsi nella competizione più importante soltanto nel 1958, dopo non esserci riuscita, per la prima volta, nel 1930, ma aggiudicandosi tuttavia le due finali successive, nel 1934 e 1938 quando diventò Campione del Mondo. Solo il Brasile ha un record di qualifica migliore continuando ad essere l'unico paese con più campionati mondiali dell’Italia.

Pur vincendo il trofeo quattro volte, le statistiche rivelano che sono, in realtà, le occasioni in cui l'Italia si avvicinò al titolo senza raggiungerlo ad avere un significato maggiore a livello storico. Gli azzurri sono stati battuti due volte in finale e sono stati arrivati terzi nel loro paese nel 1990. Per contro, l'Italia ha vinto 45 delle 85 partite in finale, segnando 130 gol concedendone 78.

 

I PRECEDENTI - L'Italia è stata battuta 4-1 dal Brasile nella finale dei Mondiali 1970 in Messico, dopo aver eliminato la Germania Ovest in semifinale che aveva a sua volta battuto l’Inghilterra nel turno precedente. Inghilterra erano i campioni uscenti e molti credevano di avere una squadra migliore rispetto a quella che aveva battuto la Germania Ovest nella finale a Wembley nel 1966.

L’Inghilterra conduceva il quarto di finale contro la Germania Ovest per 2-0, con una partita apparentemente vinta dall'allenatore, Alf Ramsey, che aveva sostituito coraggiosamente Bobby Charlton per garantire che sarebbe stato al meglio nelle partite successive. Ma la Germania Ovest alla fine ha vinto la partita per 3-2, con i punti interrogativi che esistono ancora sul perché Gordon Banks, ritenuto il miglior portiere al mondo, non ha mai giocato.

In vista della semifinale, lo scenario più probabile sembrava essere una finale tra Germania Ovest e Brasile, il quale aveva fatto la sua parte battendo l'Uruguay, ma l'Italia ha rovinato i pronostici battendo la Germania Ovest 4-3 in una delle più grandi partite della storia di questo sport. L'Italia aveva una squadra eccezionale, ma che non poteva competere con il Brasile in finale.

Il Brasile del 1970 è visto come il miglior team internazionale della storia. Pelé è stato il miglior giocatore del mondo, ma la squadra comprendeva altri sei giocatori di classe mondiale. Italia pareggia un presto un gol di Pelè ma non poteva competere con una squadra inarrestabile come quel Brasile che ha segnato altri tre gol.

La successiva fortissima delusione per l'Italia è poi arrivata a Italia '90. Questa è stata la seconda e ultima volta che l'Italia ha ospitato il più grande evento sportivo nel mondo dello sport. E’ stato l'anno in cui Totò Schillaci esplose durante il torneo e con Roberto Baggio che dimostrò di essere un talento di livello mondiale. La gara si svolse come previsto fino alle semifinale, quando l’Italia incontrò l'Argentina.

Schillaci aveva segnato per l'Italia nel primo tempo e ora era il momento per l'Italia di prendere il controllo del gioco. Poi però, invece di cercare un secondo gol, l’Italia si sedette e lasciò l'Argentina a dominare il secondo tempo durante il quale la squadra di Maradona ha trovato il pareggio, con la sfida che si è conclusa ai rigori con gli errori dal dischetto da parte del centrocampista Roberto Donadoni e l’Argentina che raggiunge la finale per poi perdere contro la Germania Ovest in un match indisciplinato.

L'Italia è stata poi la seconda migliore squadra al Mondiale del 1994 negli Stati Uniti. E anche se non aveva brillato durante le qualificazioni, la squadra aveva fatto quanto basta per progredire e creare una ripetizione epica della sfida del 1970 giocando in finale contro il Basile. Ma la partita è stata povera di confronto e quasi dal calcio d'inizio è rimasto in una fase di stallo a reti inviolate. Ma ai rigori gli azzurri hanno avuto ancora una volta la peggio perdendo la partita con gli errori dal dischetto di Roberto Baggio e Franco Baresi.

Nel 1982, invece, l'Italia non si aspettava di disputare un buon torneo, avendo lottato nella fase a gironi, ma riuscendo comunque a qualificarsi per il turno successivo, che consisteva in quattro gruppi di tre squadre con solo il lato con il miglior team che passava al turno di semifinale. Fu solo nel finale di partita del girone contro il Brasile che Paolo Rossi segnò il suo primo gol del Mondiale. Tuttavia, il bomber azzurro segnò un altro dei cinque con cui l’Italia battè il Brasile, la Polonia e la Germania Ovest nella finale per diventare campioni del Mondo per la prima volta dal 1938.

L'Italia ha dovuto poi aspettare 24 anni prima di vincere un'altra Coppa del Mondo. Il Mondiale del 2006 in Germania è stato giocato davanti a folle enormi e con una squadra di casa ricca di giovani che venivano trasportati dalla ondata di fervore patriottico. In una delle partite classiche del calcio mondiale, l’Italia è riuscita però a battere i padroni di casa in semifinale con due gol nel finale ed ha continuato battendo la Francia nella finalissima dopo i tempi supplementari e, ancora una volta, i rigori.

 

LE PROSPETTIVE - Questo ci porta sulle finali di Coppa del Mondo del 2014, che vengono effettuati in Sud America per la prima volta dopo quelli del Messico del 1986. L’Italia è attualmente sesta nella classifica del Mondo Fifa, con altre tre squadre europee sopra di sé: Spagna, Germania e Olanda, che hanno un migliore stato di forma secondo le valutazioni degli esperti, come Colombia e Argentina che sono gli altri Paesi sopra all’Italia.

La Spagna è comprensibilmente in cima alla classifica, dopo aver vinto l'ultima Coppa del Mondo e i due più recenti campionati europei. Tuttavia, gli spagnoli sono stati facilmente battuti dal Brasile nella finale della Confederations Cup quest'estate e potrebbero trovare difficoltà a vincere il loro quarto importante concorso internazionale in successione.

Anche la Germania rimane sopra l'Italia, nonostante la sconfitta in semifinale a Euro 2012. Con Andrea Pirlo in così grande forma l'Italia aveva immaginato di battere la Spagna in finale, in quella occasione, ma in una delle più grandi prestazioni nella storia del calcio spagnolo ha visto le punte rosse battere l'Italia 4-0. Tuttavia, è la Germania che potrebbe migliorare di più in vista della Coppa del Mondo. Il nucleo della loro parte è composto da giocatori del Bayern Monaco, la migliore squadra di club in Europa.

Ora, dopo sei partite, l'Italia è al vertice del gruppo B nelle qualificazioni ed è certa di giocare in Brasile. Ancora oggi risulta imbattuta e nessuno dei suoi avversari sembra abbastanza buono per rovinare quel record che significa che la prossima estate potrebbe essere un altro periodo storico per la squadra nazionale italiana.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.