Log in

Scommette contro la propria squadra, giocatore scozzese nei guai

  • Scritto da Amr

L’Associazione scozzese di football sta indagando sulle scommesse che un giocatore, Ian Black, avrebbe effettuato tra il 2006 e il 2013 contro la propria squadra. In Scozia, ma non solo lì, ai giocatori di football (come di qualsiasi altro sport) è vietato scommettere su qualsiasi partita.

 

Un divieto del quale, secondo le tesi degli accusatori, Black si faceva un baffo, tant’è che per ben tre volte avrebbe scommesso contro le squadre per le quali giocava. Secondo l’Associazione scommesse, Black aveva inoltre scommesso su altre dieci partite delle sue squadre e su altri 147 incontri dove non erano coinvolti i suoi club. Le scommesse sono state effettuate da marzo 2006 a luglio 2013. Black ha tempo fino a lunedì prossimo per rispondere alle accuse, mentre l’udienza è fissata per il 12 settembre. Nonostante il pessimo vezzo di scommettere, secondo l’Associazione tuttavia non c’è alcuna prova che Black si sia comportato in maniera sospetta durante le partite, così da influenzare il risultato delle partite a suo favore (e non certo della sua squadra!).

GLI ULTIMI EPISODI - La partita più recente che è stata oggetto delle attenzioni da scommettitore di Black è stata quella tra i Rangers, sua squadra attuale, e gli Albion Rovers, e che si è disputata il 28 luglio scorso. Black aveva scommesso sulla vittoria dei Rangers.

Le scommesse illegali di Black sono venute alla luce con l’uso di un conto telefonico che il giocatore ha sul sito di scommesse di Ladbrokes. Se sarà dichiarato colpevole, Black rischia una multa tra i 750mila e 1,5 milioni di dollari, e potrebbe essere anche sospeso professionalmente, persino a vita.

I Rangers, prima conosciuti come Glasgow Rangers, sono una tra le più grandi squadre della Scozia, e ha vinto 54 scudetti. A causa di debiti, è stato declassato fino alla terza divisione l’anno scorso ed è stato poi rifondato come Rangers FC. Prima di entrare nel club, Black ha giocato per Inverness e Hearts, sempre in Scozia, e sempre scommettendo anche sulla loro sconfitta.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.