Log in

Per l’Italia partita in discesa con la Bulgaria, vittoria a quota 1,33

  • Scritto da Mc

Italia a un passo dalla qualificazione per la Coppa del Mondo del 2014: la doppia sfida dei prossimi giorni, prima con la Bulgaria e poi con la Repubblica Ceca, potrebbe mettere in cassaforte il passaggio per il Brasile, e anche secondo i quotisti Snai è molto probabile che gli azzurri riescano a imporsi già nella sfida di domani. Le quote per la partita in programma a Palermo vedono la nazionale italiana favorita con quota 1,33, mentre il pareggio è quotato 4,50, e la vittoria della Bulgaria è a 9,00. Il c.t. Cesare Prandelli deve rinunciare a Osvaldo e Balotelli, entrambi squalificati, quindi probabile ricorso a Gilardino in attacco, sostenuto da Candreva e Giaccherini; Pirlo punto fermo del centrocampo con al fianco De Rossi e Aquilani.

  Nove i precedenti tra le due squadre, con l’Italia in leggero vantaggio grazie alle quattro vittorie ottenute rispetto alle due sconfitte. Nella partita di andata il risultato finale è stato di 2-2, con rete di apertura di Manolev, doppietta di Osvaldo e pareggio definitivo di Milanov. Nelle altre due partite del girone di qualificazione dell’Italia, da segnalare Repubblica Ceca – Armenia: questo incontro potrà essere seguito in diretta esclusiva nei Punti Snai (negozi di gioco e corner) con telecronaca affidata a Luigi Colombo e José Altafini. Sino ad ora la nazionale armena non ha conquistato un solo punti ai cechi: tre incontri con tre sconfitte, un solo gol all’attivo contro i dieci subiti. All’andata la Repubblica Ceca ha vinto fuori casa per 3-0 grazie a due gol di Vydra e uno di Kolar, per la partita di domani si attende una replica dei precedenti scontri diretti: quota 1,33 per la vittoria della selezione ceca, pareggio a 4,75, quota 8,00 per l’Armenia. Quote molto simili per il terzo incontro valido per il girone B, con Malta che ospita la Danimarca: la quota per i danesi scende sino a 1,15 contro la quota 14 offerta per i padroni di casa. Solo sconfitte per i maltesi nei testa a testa giocati sino oggi, in tutto sei: tre reti all’attivo e 22 al passivo. Le due nazionali non si incontrano dal 2009, anche allora per una partita valida per la qualificazione alla Coppa del Mondo: fini 3-0 per la Danimarca, in gol due volte Larsen e infine Nordstrand.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.