Log in

Ian Black: dopo le accuse la squalifica di 10 partite di campionato

  • Scritto da Ca

Era stato scoperto lo scorso 20 agosto e a distanza di appena 20 giorni arriva la squalifica per Ian Black, il centrocampista dei Rangers FC che scommetteva su partite di calcio anche contro la propria squadra. Un comportamento gravissimo per le regole del contrasto al match fixing che costeranno a Black 10 partite di squalifica.

 

Intanto l'accusa si fa più precisa. Pare infatti che il calciatore scozzesse avrebbe puntato, in 7 anni, su ben 160 partite, 13 che coinvolgevano direttamente anche la sua squadra. Black salterà le prossime tre partite di campionato con i Rangers, che milita nella "serie C" scozzese, e ulteriori sette match da qui alla fine della stagione, e dovrà anche pagare una multa di 7.500 sterline (circa 9 mila euro).

La partita più recente che è stata oggetto delle attenzioni da scommettitore di Black è stata quella tra i Rangers, sua squadra attuale, e gli Albion Rovers, e che si è disputata il 28 luglio scorso. Black aveva scommesso sulla vittoria dei Rangers.

Le scommesse illegali di Black sono venute alla luce con l’uso di un conto telefonico che il giocatore ha sul sito di scommesse di Ladbrokes. Se sarà dichiarato colpevole, Black rischia una multa tra i 750mila e 1,5 milioni di dollari, e potrebbe essere anche sospeso professionalmente, persino a vita.

I Rangers, prima conosciuti come Glasgow Rangers, sono una tra le più grandi squadre della Scozia, e ha vinto 54 scudetti. A causa di debiti, è stato declassato fino alla terza divisione l’anno scorso ed è stato poi rifondato come Rangers FC. Prima di entrare nel club, Black ha giocato per Inverness e Hearts, sempre in Scozia, e sempre scommettendo anche sulla loro sconfitta.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.